Per l'otto rosa, un secondo posto che vale oro


CATANIA, 07 marzo 2012 - Ventiduesime nella classifica assoluta, seconde in quella junior. E ancora, primo equipaggio straniero junior e terzo straniero assoluto. Sabato, si è chiusa con successo l'avventura londinese dell'otto rosa targato Canottieri Palermo alla Women’s Eights Head Of The River Race, la gara di sei km in "otto con", tra le più prestigiose al mondo. L'armo guidato da Giorgia Lo Bue e con al sesto carello la sorella Serena (le altre componenti erano Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara e Lucrezia Fossi, tutte della Firenze, Giulia Campioni della San Miniato, la pisana Silvia Terrazzi e la romana Ludovica Lucidi), pur partendo col numero 253, sul totale di 287 equipaggi, ha condotto una gara straordinaria, facendo segnare dodici secondi in più delle padrone di casa (junior) di Headington School Oxford BC. "Siamo felici del risultato", ha detto a fine gara Benedetto Vitale, tecnico della Sc Palermo e responsabile dell'otto rosa italiano.

"E' andata benissimo, più di quanto ci aspettassimo. Abbiamo provato emozioni incredibili, grazie alle 15mila persone presenti lungo le rive del Tamigi. Vedere così tante donne gareggiare tutte insieme è uno spettacolo unico: il livello non era altissimo, però c'erano pure equipaggi molto forti, anche tra le master". Il buon risultato delle otto ragazze, in realtà, non era così inatteso, vista la vittoria alla D'Inverno sul Po contro la Germania campione del mondo. Ma, certo, nulla era scontato, soprattutto per un equipaggio che ha pochi chilometri alle spalle. A questo punto, il sogno sarebbe portare a Londra un otto siciliano e tutto al femminile tra qualche anno. Ma per ora sembra un obiettivo impossibile, visto che quest'anno i "numeri rosa", in Sicilia, sono ai minimi storici: circa 20 atlete tra tutte le categorie. Che questa gara e una possibile partecipazione futura servano da sprone per le ragazze siciliane?


Stefano Lo Cicero Vaina
Ufficio Stampa Fic Sicilia

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.