Apotesi fiorentina a Milano: vinti tre titoli italiani Junior


FIRENZE, 01 ottobre 2012 - Dopo i sei tricolori vinti sette giorni fa a Piediluco tra i Ragazzi e gli Under 23, il rischio era che ci sarebbe potuto essere un calo dell’appetito da parte dei ragazzi di Luigi De Lucia, e che dunque i Campionati Italiani Junior e Assoluti, per la Società Canottieri “Firenze”, potevano diventare una sorta di flop.

Ma non poteva essere così quando, tra gli Junior, si schieravano tre campioni del Mondo e altri atleti ed atlete medagliate a Mondiali, Europei e Coupe de la Jeunesse, e quando l’obiettivo primario, dopo il record dei sei titoli vinti sette giorni prima, era quello di stabilire un nuovo primato per il circolo biancorosso: mettere in bacheca il terzo titolo italiano stagionale sull’otto.

Questi ingredienti hanno fatto sì che anche ai Campionati Italiani Junior & Assoluti, il club remiero biancorosso si presentasse al via affamato di nuovi successi e determinato a confermarsi sugli straordinari livelli dell’intera stagione.

E così è stato: a Milano, sul bacino dell’Idroscalo sede dei Mondiali 2003 e che tornava ad ospitare una kermesse tricolore di canottaggio dopo sette lunghi anni, la Canottieri “Firenze” ha sbancato nuovamente, portando a casa tre titoli italiani e due medaglie di bronzo a livello Junior, e un argento e due bronzi a livello Assoluto.

Dettagli. Per il primo titolo la “Firenze” ha dovuto attendere le 11,40, quando è partita la gara del quattro con Junior. Una gara che sulla carta solo gli stessi canottieri fiorentini potevano perdere, essendo l’equipaggio composto dai campioni del Mondo di categoria Pietro Zileri, Lorenzo Pietra Caprina e Stefano Oppo e dal campione europeo Jacopo Mancini, timonati da Giovanni Morescalchi, timoniere azzurro della stessa barca a Mondiali e Coupe de la Jeunesse. Difficile batterli dicevamo, e infatti il quattro con biancorosso straccia i rivali e si mette al collo la medaglia d’oro con sette secondi di vantaggio sul Posillipo. Una soddisfazione quella di questo tricolore, raddoppiata dallo straordinario bronzo di Clemente Fanini, Guido Scalini, Niccolò Borino, Andrea Ferrara e del timoniere Dario Favilli, tutti categoria Ragazzi (quattro quinti dei quali campioni d’Italia sette giorni fa a Piediluco), che riescono nell’impresa di portare una seconda barca fiorentina sul podio del quattro con Junior.

Poco dopo le 12 arriva il bis, targato rosa: Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara, Lucrezia Fossi ed Elisa Muccini, piombano sul traguardo del quattro senza Junior femminile totalmente incontrastate, con sei secondi di vantaggio sul Gavirate e ben oltre tredici sul CUS Torino. Risultato super questo per le quattro vogatrici fiorentine, tutte in Nazionale quest’anno (Beatrice e Sofia a Mondiali ed Europei, Lucrezia ed Elisa alla Coupe), che confermano il club remiero del Ponte Vecchio sul gradino più alto del podio del quattro senza Junior femminile per il terzo anno consecutivo.

Non si limita al successo tricolore Junior l’impresa di Beatrice e compagne, che in mattinata erano state protagoniste di una straordinaria prestazione nella finale del programma Assoluto, giungendo seconde alle spalle delle sole comasche della Lario, che sfoderavano in barca Sara Bertolasi e Claudia Wurzel, ovvero il due senza giunto decimo ai Giochi Olimpici di Londra e quarto agli Europei Assoluti di Varese.

Questi risultati basterebbero e avanzerebbero, se non fosse che la Canottieri “Firenze” a Milano ci è venuta con un obiettivo su tutti: dopo gli scudetti dell’otto Ragazzi e otto Under 23 conquistati a Piediluco la settimana scorsa, in bacheca deve finirci anche quello dell’otto Junior, per un fantastico tris stagionale.

L’appuntamento con la storia è alle 13,40, ultima gara del programma. Al quattro con già campione d’Italia si uniscono Guido Giordano, Niccolò Del Bravo, Duccio Romei e Leonardo Sarti. Pronti, via, e Corgeno e Aniene schizzano dai blocchi, lasciando di sorpresa l’ammiraglia fiorentina. Il passaggio ai 1000 metri fa paura per i colori biancorossi, perché ci sono praticamente quattro barche sulla stessa linea (salgono forte anche le Fiamme Gialle), ma tra il Corgeno primo e la Canottieri quarta sembra esserci una bella distanza. Le gare però, si sa, finiscono ai 2000 metri, e questa è la consapevolezza più grande dei fiorentini, che innestano il turbo e sfoderano in acqua tutta la loro compattezza, quella di un gruppo che ha lavorato duramente per questa grandissima soddisfazione. L’otto fiorentino esce dalla mischia, lascia agli altri la lotta per l’argento ed il bronzo (la spunterà il Corgeno sulle Fiamme Gialle, quarta l’Aniene ad appena sei decimi dalla seconda piazza) e si invola verso un fantastico titolo italiano.

E’ l’apoteosi. In un anno, la Società Canottieri “Firenze” è riuscita nell’impresa di portare a casa i titoli italiani nell’otto in tutte e tre le categorie giovanili. Scoppia la festa, per tutti, dai ragazzi (gioia particolare per Del Bravo, Romei e Sarti, al loro primo titolo italiano dopo tre anni di gare) allo staff tecnico e dirigenziale ai genitori ed amici saliti da Firenze per assistere a un trionfo quasi annunciato.

Trionfo reso ancor più speciale da altri risultati prestigiosi, come i due bronzi Assoluti conquistati in quattro senza e quattro con (timoniere Morescalchi) da Andrea Marcaccini, Bernardo Nannini, Edoardo Gattai e Lorenzo Fossi, e soprattutto il bronzo del quattro senza Junior di Neri Muccini, Leonardo Pietra Caprina, Lapo Corenich e Matteo Pola, tutti categoria Ragazzi e che si inchinano solo a Limite e Moltrasio in una finale piuttosto combattuta.

I terribili ragazzi biancorossi sono adesso attesi dal penultimo sforzo: sabato e domenica a Varese, Coppa Italia per società (categoria Open, tutti insieme dai Ragazzi ai Senior) e Trofeo delle Regioni. La “Firenze” per regolamento sarà orfana, al pari degli altri sodalizi che vi parteciperanno, di tutti gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra ai Mondiali in questo 2012.


Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” -

  

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.