Giovani campioni crescono: Baluganti sesto agli Europei assoluti


FIRENZE, 17 settembre 2012 - E’ stato un Campionato Europeo tra virgolette “avaro” di soddisfazioni quello disputatosi lo scorso fine settimana a Varese, sul bacino di Schiranno, per la Toscana del remo, rappresentata nell’occasione da un titolare, l’elbano Matteo Baluganti del Pontedera, e da due riserve, Beatrice Arcangiolini e Bernardo Nannini, entrambi della Canottieri Firenze.

Per tutti e tre però, la realtà è un’altra, e cioè che la manifestazione continentale appena conclusasi è stata una grande esperienza da vivere, in quanto data l’età dei chiamati in causa, è stata certamente un’occasione per fare esperienza.

Il più “anziano” del trio toscano infatti, il titolare Baluganti, ha compiuto 20 anni appena tre settimane fa, mentre Nannini ne deve ancora compiere 19 e Arcangiolini ha rappresentato la piccola dell’intero gruppo azzurro (eccezion fatta per i due timonieri naturalmente), essendo nata nel 1994.

Tre ragazzi dal sicuro avvenire, che già hanno scritto pagine importanti nel canottaggio giovanile, come parlano le bacheche: Beatrice a livello Junior ha vinto due europei sul quattro senza e un bronzo iridato sull’otto, Bernardo nel 2011 si è laureato campione mondiale Junior sull’otto dopo che l’anno precedente aveva partecipato ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore in due senza e conquistato il bronzo iridato ancora una volta sull’ammiraglia, Matteo è due volte argento mondiale sul quattro di coppia tra Junior e Under 23.

A Varese l’unico a scendere in acqua è stato l’elbano, che accompagnato dal grandissimo tifo del suo mentore Leonardo Pettinari e di parenti e amici si è cimentato nel quattro di coppia con due compagni dell’argento ai Mondiali Under 23 di Trakai, in Lituania, ovvero i finanzieri Gabriele Cagna e Bernardo Miccoli, e con Luca Rambaldi, il ferrarese classe 1994 argento ai Mondiali Junior sul quadruplo nel 2011 e campione continentale di categoria in carica.

Prove di futuro dunque per il giovane quadruplo azzurro, che non ha deluso le attese, andando a prendersi una brillante finale con il terzo posto nella semifinale del sabato.

Domenica poi, le scorie di una lunga stagione ancora da completare (questo weekend Tricolori Ragazzi e Under 23 a Piediluco, sette giorni dopo Junior e Senior in scena a Milano) e un pizzico di esperienza in meno rispetto ai più quotati avversari hanno fatto sì che Matteo e compagni non andassero oltre la sesta posizione alle spalle dell’Estonia (quarta ai Giochi Olimpici di Londra), e a seguire Ucraina, Slovenia, Russia e Repubblica Ceca.

Va bene così, per salire sul podio dei “grandi” ci sarà tempo. Nel frattempo, come in tutte le cose, basta studiare e applicarsi per arrivarci quanto prima, e i nostri ragazzi sono sulla strada giusta.


Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana -



 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.