Lombardia archivia i tricolori con 36 medaglie


MILANO, 17 giugno 2010 - Campionato Italiano storico per le società del Comitato FIC Lombardia. Sabato 12 e domenica 13 maggio i sodalizi regionali hanno conquistato 16 titoli, 8 argenti e 12 bronzi confermando il valore agonistico e sportivo creato dagli sforzi dei singoli club. È stato il Campionato Ragazzi, Under 23, Esordienti ed Adaptive Rowing l’evento che ha permesso di raccogliere i frutti di tanti sacrifici. Le regate sono state combattute fino all’ultima palata, i 1000 partecipanti provenienti da 113 società hanno garantito un livello sopra la media degli ultimi anni.

I club del Presidente Antonio Bassi hanno iniziato a dare spettacolo fin dalle eliminatorie, gli armi infatti si sono subito imposti e molti hanno passato il turno già nelle batterie evitando quindi di dover gareggiare nelle regate riservate ai recuperi.

Il settore ragazzi ha regalato alla Lombardia tre tricolori, un argento e quattro bronzi. Paola Gelpi (Lezzeno) ha vinto il singolo. La Lario ha vinto il quattro maschile grazie a Gerosa D, Gerosa L., Guanziroli e Masperi. L’ultimo tricolore per la categoria ragazzi è stato conquistato dalla Canottieri Gavirate rappresentata da Calabrese, Lozza, Mainoli e Tomasello.

Il settore Adaptive ha confermato che il cuore pulsante batte in Lombardia. Tre titoli, un argento e due bronzi il bottino al Campionato. La vittoria è arrivata dal “quattro con” Gavirate-Flora di Frosi, Signore, Bozzato, Di Battisti e Ariberti (Tim). L’altro oro è stato siglato dalla gig a quattro della Canottieri Gavirate con l’equipaggio vice campione mondiale nel 2009 di Borsani, Dal Verme, Indelicato, Tieghi e Korki (Tim). Il terzo titolo per canottaggio disabili è arrivato da Morelli, singolista della Canottieri Flora.

Anche gli esordienti hanno onorato a pieno le società regionali confermato come sia possibile avvicinarsi allo sport del remo in tarda età. Il singolo maschile è stato vinto dalla Monate con Ebrahim. Il doppio femminile invece ha laureato Campionesse Italiane Capelli e Pazzaglia del CUS Pavia.

Il settore dei leoni è stato però quello Under 23. Risultati più che significativi visto che mancano solo 40 giorni al Campionato Mondiale. Otto tricolori, cinque argenti e sei bronzi non possono che far immaginare la prossima squadra azzurra con molti atleti lombardi.

Il primo titolo per il settore è arrivato dal due senza della Moto Guzzi di Pinca e Nicoletti che hanno dominato per tutta la regata. Il singolo femminile ha visto il podio tutto lombardo con Colombo (Tritium) sul gradino più alto del podio. Il doppio pesi leggeri è stato vinto dalla Canottieri Gavirate con Buzzi e Micheletti. L’accoppiata ha anche vinto il quattro di coppia insieme a Peretti e Papa.

Il remo femminile ha stupito poi nel doppio e nel quattro di coppia pesi leggeri. Noseda e Longatti (Lario) hanno vinto il doppio. Le atlete poi si sono unite a Labate e Wurzel ed insieme hanno vinto il quattro di coppia pesi leggeri. Il settore rosa non ha lasciato spazio a nessuno, Gavirate infatti ha vinto anche il quattro pesante con Calabrese, Stranges, Torsellini e Roncari.

L’ultimo successo della giornata, il sedicesimo titolo, è arrivato dalla Canottieri Lario nella penultima regata con il quattro senza di Casetti, Corti, Stradella e Wurzel.

La strada internazionale inizia ad essere molto chiara, l’obiettivo non può che essere quello di poter continuare a cavalcare l’onda.

 

Luca Broggini
Uff. Stampa FIC Lombardia  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.