Varese-Gavirate: la presentazione delle regate di domenica


GAVIRATE, 20 novembre 2010 - Varese-Gavirate: ecco il primo appuntamento del calendario nazionale di fondo in cui quasi 500 vogatori “macineranno” i sei chilometri che separano la Schiranna da Gavirate attraversando una bella porzione del lago di Varese. Dopo il Silver Skiff di Torino, c’è una nuova chance di confronto per chi si sta allenando in vista degli appuntamenti sui 2000 metri, in arrivo nel marzo 2011.

Dopo la vittoria e il dodicesimo posto assoluto nel Silver Skiff, Davide Mumolo (Elpis) va all’attacco anche della prima della Coppa Italia di Gran Fondo: nel singolo Ragazzi le insidie principali provengono dalla Canottieri Moltrasio, segnatamente da Matteo Tettamanti e Guglielmo Carcano. L’azzurra Paola Gelpi (Lezzeno) è la favorita nella prova femminile: Arianna Ragnoli (D’Annunzio), Veronica Calabrese (Gavirate) e Chiara Ondoli (Angera), vincitrici di due prove della Coupe de la Jeunesse a Hazewinkel, le daranno il classico filo da torcere. Più duro leggere le carte delle regate in due senza anche se la Lario dei fratelli Davide e Lorenzo Gerosa (campioni d’Italia nel quattro di coppia) vogliono dettar legge anche nella punta.

Appetitose le sfide dei singoli Juniores: da un lato l’olimpico Marsel Nikaj (Varese), il medagliato dell’otto a Racice Matteo Macario (Sebino), i “coupeteri” Cesare Gabbia (Elpis) e Francesco Pegoraso (Sisport Fiat), dall’altro la vicecampionessa mondiale Giada Colombo (Tritium) terrà sicuramente d’occhio le compagne d’azzurro Sara Magnaghi (Moltrasio) e Gaia Marzari (Lario). Apertissime, anche in questo caso, le prove nella specialità del due senza dove si misurano i campioni d’Italia Ragazzi Carlo Portaccio e Luca Di Francesco (Aniene) e le effervescenti sorelle Serena e Giorgia Lo Bue (Canottieri Palermo), prime in Italia ma anche in Europa durante la Coupe 2010.

Chi bene ha fatto a Torino nel singolo Senior, Jacopo Palma (Sisport Fiat) e Leonardo Boccuni (Elpis), vuole ovviamente fare il bis a Varese. Quella vecchia volpe di Federico Gattinoni (Gavirate) è sempre pronta a stanare le proprie prede, con lui Michele Peretti (Gavirate) e Augusto Zamboni (Murcarolo). Ricco il parterre femminile: le azzurre under 23 Martina Ferrarini (Viareggio), Valentina Calabrese (Gavirate), Sara Bertolasi (Varese) e la campionessa del mondo Sabrina Noseda (Lario), ma anche le veterane Elisabetta Brugo (Armida) e Antonella Corazza (Corgeno). I lariani Carlo Stradella e Marius Wurzel incrociano le armi con i fratelli Alessandro Adduci e Andrea Corti nella specialità del due senza dove sono iscritti anche Corrado Regalbuto e Giorgio Maran (CUS Pavia), Luca Agoletto e Daniele Signore (Aniene-Flora).

Sapor di Mole tra le donne: Valeria Monti e Sara Brescia (Esperia) sono campionesse d’Italia, Marta Novelli e Gaia Palma (Sisport Fiat) azzurre under 23. A meno che nel discorso non si inseriscano le Silvia di Gavirate: Martin e Torsellini.
 

Nelle foto: Davide Mumolo; le sorelle Lo Bue; il due senza Carlo Stradella e Marius Wurzel; Valeria Monti e Sara Brescia.
 
 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.