Felicità faticata


di Marco Callai

BRIVE LA GAILLARDE (FRA), 09 agosto 2009 – “Vietato l’ingresso ai deboli di cuore e a chi non è in grado di reggere le forti emozioni”.
All’ingresso del campo di regata di Brive la Gaillarde, poco prima della finale dell’otto maschile, occorreva appendere questo cartello: nessuno l’ha fatto e così sei minuti di sofferenza, trattenendo il respiro, per le duemila persone orbitanti tra tribune e area carrelli.
Tante, troppe emozioni per l’Italia: secondi gli azzurri nei primi 500 metri dietro la Germania, terzi poco dopo a causa del sorpasso della Gran Bretagna favorita alla vigilia.
Sempre attaccati agli inglesi per tutta la gara fino a quando i sudditi di sua Maesta' Regina Elisabetta non decidono (tardivamente) di portare l’estremo attacco ai tedeschi: nel finale, però, il terribile serrate a stelle e strisce quasi dà l’idea che il sogno di un’intera stagione possa svanire.
Le urla del timoniere Enrico D’Aniello, la forza del capovoga Giuseppe Vicino, il carisma di Roberto Bianco, la grinta di Vincenzo Abbagnale, la determinazione di Luca Parlato, la lungimiranza di Marco Andreucci, la generosità di Alessandro Addabbo, la bontà di Marco Di Costanzo, la costanza di Francesco Schisano.
Tutto sembra poter smaterializzarsi in un battito di ciglia, tutto sembra esser vano a 50 metri dal traguardo quando la barca degli Stati Uniti pare passare l’Ammiraglia azzurra: tifosi a stelle e strisce si alzano seminando la loro gioia ai quattro venti, occhi italiani concentrati sul tabellone e sui computer per capire se sarà Paradiso o Inferno, allegria o tristezza, rabbia o felicità, contentezza o delusione.
Destino già cinico e baro con gli ottimi Francesco Cardaioli e Alin Zaharia, fermati a tre decimi dal bronzo e a meno di sei dall’argento.
Destino tutt’altro che buono con il quattro con di Edoardo Gattai, Marco Alberti, Giuseppe Minichini, Vincenzo Serpico e il timoniere Pietro Vitucci: bellissimo bronzo ma a una manciata di decimi dall’Australia color argento.

Germania 5.43.62 campione del mondo oggi per la settima volta.
Gran Bretagna 5.44.65 medaglia d’argento
ITALIA 5.46.70 BRONZO
Stati Uniti 5.46.82

Dodici centesimi e Italia in Paradiso, Napoli in Paradiso, CN Stabia-Posillipo-Canottieri Firenze-CRV Italia in Paradiso: Alessandro Addabbo e Marco Di Costanzo possono dedicare la medaglia ai loro papà, tutti gli altri ai loro amici di Castellammare e Firenze.
Piangono i ragazzi statunitensi in barca, l’onore delle armi non serve a mitigarne l’immenso sconforto.
Anche i nostri ragazzi piangono ma il loro è il magnifico pianto della gioia, di quella gioia che si prova quando prepotentemente, con un colpo di coda finale, ti riprendi ciò che era tuo e stava per sfuggirti.
E, come dice Baltasar Gracián si gusta doppiamente la felicità faticata.

 
Foto Detlev Seyb - Canottaggio.org  ©

 

•   Clicca per lo Speciale sui Mondiali Juniores 2009 >

 

 

 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.