Gran Fondo a Roma, due giorni al via


Non sono solo i 501 atleti in gara a rendere interessante questo appuntamento di fine autunno, ma soprattutto la qualità degli equipaggi che scenderanno in acqua. Domenica 6 dicembre al via 70 armi per la gara di 6 chilometri a cronometro della seconda regata nazionale di fondo.

Di Pino Lattanzi

ROMA, 04 dicembre 2009 - Il tratto di fiume che ospita la regata di gran fondo di Roma è ottimale per regate di canottaggio sulle lunghe distanze: l’acqua scorre ad una velocità di 0,8 m/s e il sistema di dighe, che regola la portata fluviale, garantisce uguali condizioni di corrente a tutti gli equipaggi.
La diga di Castel Giubileo, subito a valle della competizione, trasforma il Tevere in un lungo lago in cui sono possibili addirittura quattro corsie.
Dire che tutto è pronto ad accogliere gli atleti è un eufemismo ricorrente alla vigilia di un grande evento di sport, ma il Reale Circolo Tevere remo e il Circolo Canottieri Salaria hanno lavorato per accogliere regatanti e pubblico nel migliore dei modi.
1018 Hpa di pressione atmosferica garantiranno un tempo stabile e una temperatura prevista attorno i 13 gradi per una umidità del 57%, mentre la temperatura dell’acqua è valutata attorno i 12,3 gradi. Il vento sarà debole: 4 nodi di direzione WNW.
Se Giove Pluvio non ci mette lo zampino avremo una giornata gradevole con possibilità di nubi alte. Insomma, incrociando le dita, lo spettacolo non dovrebbe mancare per il pubblico degli appassionati che godranno anche dell’ospitalità di un circolo tra i più belli di Roma. 501 atleti iscritti sono una bella soddisfazione per gli organizzatori e i 69 equipaggi a cui si deve aggiungere “Row Force One”, l’equipaggio dei Presidenti regionali, faranno bella mostra di sé.
I master sono la categoria più rappresentata con 156 iscritti tra uomini e donne, a seguire i “ragazzi” con 132 e gli Iunior con 82, non vanno dimenticati, però, i senior che presenteranno equipaggi di rilievo nazionale ed internazionale.
Gli otto 8+ di questa categoria faranno rivivere le sfide epocali tra Aniene e Fiamme Gialle, mentre la squadra del Posillipo non starà certo a guardare.
Ottima anche la qualità degli 8+ iunior, con sei armi pronti a darsi battaglia.
Ragazzi e Cadetti sicuramente non rimarranno fuori dai giochi e rappresenteranno “l’armata di giovani” alle prese con il gran fondo.
Il Comitato regionale Lazio, come di consueto, collaborerà in ogni fase dell’organizzazione con la solita disponibilità e competenza.

 
   
   
   

 

         

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.