Tricolori, Finali JUNIORES: risultati, resoconti e dichiarazioni


RAVENNA, 13 settembre 2009 -

OTTO Junior M
Giuseppe Abbagnale ritira la coppa complimentandosi con i due equipaggi (giovanissimi i terzi classificati). Curcio, Schisano, Abbagnale, Parlato, De Riso, Elefante, Serpico, Graziuso, tim. D'Aniello: ecco l'equipaggio neocampione d'Italia grazie a una partenza bruciante e un passo quasi perfetto. Niente da fare per CRV Italia, secondi a 4''36.
1. CN STABIA (Giovanni Curcio, Francesco Schisano, Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato, Vincenzo De Riso, Catello Elefante, Vincenzo Serpico, Stefano Graziuso, Tim. Enrico D'Aniello) 05:52:86; 2. CRV ITALIA (Andrea Ferrazzo, Davide Poziello Jordan Volpe, Daniele Pucci, Gennaro Sansone, Pietro Loporchio, Roberto Bianco, Giuseppe Vicino, Tim. Angelo Caravano) 05:57:20; 3. CN STABIA (Ferdinando Orazzo, Alfonso D'Aniello, Giancarlo Caiazzo, Umberto Esposito, Giuseppe D'Aniello, Valerio Schisano, Michele De Martino, Raffaele Balestrieri, Tim. Carmine Calisi) 06:01:73; 4. CC SATURNIA 06:07:63; 5. ELPIS GENOVA 06:11:84; 6. CUS BARI 06:12:31; 7. CUS FERRARA 06:34:17; 8. UN SICILIANA 07:09:58

QUATTRO DI COPPIA Junior M
Gara equilibrata, i neocampioni d'Italia sono i ragazzi delle Fiamme Gialle (Emanuel Ferriuolo, Nikolas Tenaglia, Alessandro Laino, Silvio Palossi): quattro ragazzi cresciuti quest'anno tra Coupe de la Jeunesse e Mondiale, 1''27 alla Giudecca e quasi cinque secondi alla Baldesio. Soddisfazione per i tecnici gialloverdi Cattaneo, Pecoraro e Liguori.

1. FIAMME GIALLE (Emanuele Ferraiuolo, Nikolas Tenaglia, Alessandro Laino, Silvio Palossi) 06:00:54; 2. GIUDECCA (Lorenzo Barbato, Fabio Boscolo, Stefano Civin, Michele Ghezzo) 06:01:91; 3. BALDESIO (Michele Manzoli, Lorenzo Cortesi, Marco Chiodelli Palazzoli, Carlo Dadati) 06:05:24; 4. CLT TERNI 06:10:12; 5. GAVIRATE 06:13:52; 6. SC RAVENNA 06:13:61; 7. D'ANNUNZIO 06:20:92; 8. SC MENAGGIO 06:21:19

QUATTRO DI COPPIA Junior F
Parla triestino il nuovo equipaggio campione d'Italia per la gioia di Spartaco Barbo: è il Saturnia la barca più forte con Beatrice Casali, Ester Gaggi, Emanuela Tabacco e Alice Ferrarese. Quattro ragazze cresciute moltissimo in quest'ultima stagione con le esperienze mondiali e della Coupe de la Jeunesse. Argento alla Bissolati Cremona e bronzo alla Gavirate.

1. CC SATURNIA (Beatrice Casali, Ester Gaggi Slokar, Emanuela Tabacco, Alice Ferrarese) 07:00:08); 2. SC BISSOLATI (Claudia Frosi, Selene Giglio Bianco, Nicol Franceschini, Eleonora Carotti) 07:03:23; 3. GAVIRATE (Laura Martin, Martina Ossola, Giulia Tomasello, Francesca Contini) 07:05:94; 4. SC VITTORINO 07:21:76.

Emanuela Tabacco: "Io sono di Moltrasio ma a Trieste ho trovato delle compagne di squadra davvero speciali: mi hanno aiutato moltissimo ad ambientarmi e ora ci godiamo i frutti di tanto lavoro".

QUATTRO SENZA Junior M
Firenze e Posillipo dovevano giocarsi il titolo e così è stato: negli ultimi 500 metri i fiorentini Andreucci (bronzo nell'otto in Francia), Gattai (bronzo nel quattro con), Nannini e Marcaccini fanno un bel regalo ai tecnici De Lucia e Bagnoli portando a casa il titolo con quasi cinque secondi sui napoletani e sulla Nettuno di Trieste.

1 SC FIRENZE (Marco Andreucci, Edoardo Gattai, Bernardo Nannini, Andrea Marcaccini) 06:08:95; 2. CN POSILLIPO (Igor Squadra, Alessandro Addabbo, Giuseppe Minichini, Marco Di Costanzo) 06:13:90; 3. NETTUNO TS (Federico Duchich, Tommaso Esopi, Davide Deluca. Roberto Covri ) 06:14:46; 4. FIAMME GIALLE 06:20:59; 5 CC SATURNIA 06:22:80; 6. ILVA BAGNOLI 06:25:87; 7. PADOVACANOTTAGGIO 06:32:59; 8. SC VARESE 06:36:23

Edoardo Gattai (Canottieri Firenze): "Gara bellissima, vittoria che ci dà ulteriori stimoli per lavorare bene anche il prossimo anno. E' un titolo che tutto l'equipaggio vuole dedicare all'allenatore Niccolò Bagnoli, colpito recentemente da un gravissimo lutto".

DUE CON Junior M
Lazio in festa con Massimiliano Rocchi e Mauro Acerra: timonati da Francesco Baliva, pongono il proprio marchio nella specialità del due con battendo seccamente Sisport Fiat (Marco Alberti, Emanuele Vigo, tim. Francesco Saluta) e Limite (Matteo Meucci, Jeff Mannozzi, tim. Elia Billeri).

1. CC LAZIO (Massimiliano Rocchi, Mauro Acerra, Tim. Francesco Baliva) (07:11:50); 2. SISPORT FIAT (Marco Alberti, Emanuele Vigo, Tim. Francesco Saluta) (07:16:01); 3. SC LIMITE (Matteo Meucci, Jeff Mannozzi, Tim. Elia Billeri) (07:21:36); 4. CC SATURNIA 07:23:07; 5. MM SABAUDIA 07:25:85; 6. CN POSILLIPO 07:28:23

SINGOLO Junior M
Mostro, di bravura ovviamente! Dopo esserci aggiudicato facilmente batteria e semifinale, Francesco Cardaioli (Canottieri Padova) corona un ottimo Campionato Italiano dominando la finale con 8''74 sul compagno d'azzurro (quarti in doppio a Brive) Alin Zaharia (Armida) e 10''03 su Edoardo Margheri (Calcinaia), membro del quattro di coppia dell'Italia a Brive.

1. SC PADOVA (Francesco Cardaioli) 07:02:22; 2. SC ARMIDA (Petru Alin Zaharia)  07:10:96; 3. CR CALCINAIA (Edoardo Margheri) 07:12:25; 4. CC NAPOLI 07:17:29; 5. SC VARESE 07:26:39; 6. SC BISSOLATI 07:27:87; 7. DE BASTIANI 07:29:09; 8. AC SANREMO 07:36:01

Francesco Cardaioli (Canottieri Padova): "Una finale sicuramente più difficile di quanto dicano ai tempi d'arrivo: ero il favorito e lo sapevo, ma a volte possono capitare brutte sorprese. Sono davvero felice per una vittoria che intendo condividere con il mio tecnico Rigato, la Canottieri Padova e la mia famiglia".
Alin Zaharia (Armida): "Per me è stato un piacere gareggiare al Mondiale con Francesco dove abbiamo condiviso la delusione di una medaglia sfuggita per pochi decimi. Oggi ha dimostrato di essere il più forte: c'era davvero poco da fare".

DOPPIO Junior F
Sorride la Canottieri Nettuno di Arianna Valmassoi e Cecilia Succhielli: le ragazze del coach Gianfranco Bosdachin si fregiano del titolo italiano al termine della finale vinta contro le azzurre della Lario Giulia Longatti e Gaia Marzari con al terzo posto Diadora (Cecilia Bellati, Alice Biondi).

1. NETTUNO TS (Arianna Valmassoi, Cecilia Succhielli) 07:22:04; 2. SC LARIO (Giulia Longatti, Gaia Marzari) 07:25:16; 3. SC DIADORA (Cecilia Bellati, Alice Biondi) 07:28:83; 4. SC BISSOLATI 07:31:90; 5. SC VITTORINO 07:42:76; 6. SC FIRENZE 07:57:52; 7. SC MILANO 08:00:71; 8 CC ANIENE 08:18:12

DUE SENZA Junior M
Meno semplice del previsto il compito del CRV Italia: Roberto Bianco e Giuseppe Vicino, rispettivamente seconda voga e capovoga dell'otto azzurro medagliato a Brive la Gaillarde, vincono con un vantaggio di 2''78 sulla Marina Militare (Mirko De Piccoli, Alex Perali) e 8''76 sul Cerea (Guido Gravina, Simone Mazzoli). Settimo titolo per Vicino (classe 1993), sesto per Bianco: i due sono allenati da Antonio Colamonici.

1. CRV ITALIA (Roberto Bianco, Giuseppe Vicino) 06:47:51; 2. MM SABAUDIA (Mirko De Piccoli, Alex Perali) 06:50:29; 3. SC CEREA (Guido Gravina, Simone Mazzoli) 06:56:27; 4 MOTO GUZZI 06:57:76; 5. CUS BARI 07:08:82; 6. CUS FERRARA 07:25:58; 7. D'ACQUISTO 07:29:54

QUATTRO SENZA Junior F
A distanza di soli trenta minuti, le ragazze della Sisport Fiat stravincono anche il quattro senza: con loro a bordo anche Maria Demagistris e Debora Accuosto, sono ben dieci i secondi rifilati alla Gavirate e venticinque alla Moto Guzzi che salgono sul podio assieme alle torinesi.

1. SISPORT FIAT (Martina Valtorta, Laura Basadonna, Maria Demagistris, Debora Accuosto) 07:10:96; 2. GAVIRATE (Francesca Contini, Chiara Lozza, Tariga Roncari, Silvia Torsellini) 07:20:01; 3. MOTO GUZZI (Anna Gatti, Alessandra Panizza, Valentina Goretti, Livia Bordoli) 07:25:80; 4. CUS FERRARA 07:41:65.

Laura Basadonna e Martina Valtorta (Sisport Fiat): "Più difficile la gara del quattro senza, eravamo molto stanche ma ce l'abbiamo fatta ugualmente anche contro un avversario difficile come Gavirate. Dediche? A Bebo, a mamma, a papà, ai nostri due Jacopo, ovvero i nostri due fidanzati, e poi a Josy Verdonkschot e a Casula".

DOPPIO Junior M
E' il quarto titolo nella storia della Canottieri Corgeno: un commosso presidente Graziano Magni assiste alle battute finali di questa regata dove Simone Macrì ed Elio Xibilia regolano le velleità di Marco Pacelli e Matteo Mulas (Lavoratori Terni), Paolo Ghidini e Matteo Macario (Sebino) staccati di tre e otto secondi. Per Macrì è il bis dopo aver vinto il singolo Ragazzi lo scorso anno.

1. SC CORGENO (Simone Macrì, Elio Xibilia) 06:35:18; 2. CLT TERNI (A) (Marco Pacelli, Matteo Mulas) 06:38:92; 3. SC SEBINO (Paolo Ghidini, Matteo Macario) 06:43:55; 4. SC ARNO 06:45:54; 5. MOLTRASIO 06:54:28; 6. VVF MAGGI 06:59:34; 7. SC NINO BIXIO 07:04:19; 8. DE BASTIANI 07:17:42

SINGOLO Junior F
Quindici secondi: Giada Colombo si conferma grande singolista, azzurra a Brive e riserva a Poznan, e vince con pieno merito il suo quarto titolo italiano (terzo Junior). A seguire le due ragazze del doppio Mondiale, rispettivamente argento a Elena Coletti e bronzo a Enrica Locci.

1. SC TRITIUM (Giada Colombo) 07:44:39; 2. CLT TERNI (Elena Coletti) 07:59:37); 3. SC TIMAVO (Enrica Locci) 08:06:44; 4. LA SPORTIVA 08:07:70; 5. MOLTRASIO 08:19:09; 6. SC SILE 08:24:09; 7. TEVERE REMO 08:24:77; 8. D'ANNUNZIO 08:38:20

QUATTRO CON Junior M
Canta Napoli. CN Stabia (Serpico, Schisano, Abbagnale, Parlato, tim. D'Aniello) domina la finale di questa specialità dimostrando di possedere maggiore forza e determinazione del CN Posillipo (Squadra, Addabbo, Minichini, Di Costanzo, tim. Vitucci): bronzo all'Irno (Sessa, D'Andria, Rago, Rainieri, tim. Greco). Quinto titolo italiano per Vincenzo Abbagnale, quarto per D'Aniello e Schisano, terzo per Serpico e secondo per Parlato. In gara nove medagliati mondiali (bronzo) a Brive: Di Costanzo, Abbagnale, Parlato, Schisano,Addabbo, D'Aniello (otto), Vitucci, Serpico, Minichini (quattro con).

1. CN STABIA (Vincenzo Serpico, Francesco Schisano, Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato, Tim. Enrico D'Aniello) 06:24:22; 2. CN POSILLIPO (Igor Squadra, Alessandro Addabbo, Giuseppe Minichini, Marco Di Costanzo, Tim. Pietro Vitucci) 06:35:70; 3. SC IRNO (Mario Sessa, Pasquale D'Andria, Antonio Rago, Mattia Ranieri, Tim. Alfonso Grieco) 06:40:65; 4. CC ANIENE 6:52:53; 5. ELPIS GENOVA 07:00:03; 6. CUS BARI 07:07:56; 7. CUS FERRARA 8:36:49

Francesco Schisano (CN Stabia): "Grazie agli allenatori, l'applauso va prima a loro e poi a noi: noi siamo felici di aver conquistato un titolo importante per il nostro Circolo al termine di una bellissima gara".
Enrico D'Aniello (CN Stabia): "Il sogno continua: dopo aver vinto il bronzo al Mondiale, ecco il mio quarto titolo italiano da timoniere da dedicare a tutta la mia famiglia".
Marco Di Costanzo (Posillipo): "Onore al CN Stabia per aver vinto meritatamente: qualcosa in barca non ha funzionato e ci spiace molto perché passerà molto tempo prima di poterci rifare".

DUE SENZA Junior F
Tutto facile per Laura Basadonna e Martina Valtorta: 3''85 il vantaggio sulla Canottieri Firenze (Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara) e Canottieri Varese (Victoria Demma, Eleonora Binda). Un misto di forza ed eleganza, le allieve di Bebo Carando conquistato il titolo italiano nella specialità in cui hanno strappato il quarto posto ai Mondiali di Brive la Gaillarde.

1. SISPORT FIAT (Laura Basadonna, Martina Valtorta) 07:45:25; 2. SC FIRENZE Beatrice Arcangiolini, Sofia Ferrara) 07:49:10; 3 SC VARESE (Victoria Demma, Eleonora Binda) 07:53:02; 4. ELPIS GENOVA 08:02:66; 5. VVF BILLI 08:05:81; 6. SC LUINO  08:20:66.
 

 
•   Clicca per lo Speciale Campionati Italiani di Ravenna >

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.