INTERVISTE FLASH
MARTEDI' 28 AGOSTO

due con
Gianluca Barattolo (timoniere): "In partenza abbiamo patito l'attacco dell'equipaggio australiano che ha continuato a tirare per 1000 metri. Noi siamo riusciti a sfilare a soli 33 colpi ed � un buon segno. Oggi abbiamo provato anche la tattica da utilizzare in finale. Tra gli equipaggi da tenere in considerazione oltre all'Australia ci sono Canada e Germania ma sono convinto che ci giocheremo tutto negli ultimi 1000 metri di percorso. Salire sul podio sar� dura ma non impossibile e noi siamo motivati e concentrati per questo obiettivo"

quattro senza donne
Anita Pinto (capovoga): "L'equipaggio � lo stesso degli under 23 (l'Italia � campione del mondo in carica) ma qui � un'altra cosa e nonostante la nostra esperienza, l'approccio con il mondiale assoluto � stato completamente diverso. Tra l'altro stiamo patendo anche un'infrazione alla costola capitata a Carlotta Baratto proprio nella finale del mondiale scozzese. Nella finale dobbiamo stare attente a USA, Australia, Germania e Gran Bretagna, le ultime sono le stesse di Lucerna. Il podio potrebbe essere alla nostra portata e noi ci crediamo".

Singolo pesi leggeri donne
Valentina Galmarini: "Per oggi l'obiettivo era passare il turno e cos� � stato. Ho impostato la gara sulle altre avversarie poich� sapevo che la Svizzera � sempre stata pi� forte di me e in questa gara lo ha confermato. La statunitense e la neozelandese sono imprendibili mentre vi sono altri sette/otto equipaggi da medaglia ed io dovr� stare attenta a loro concentrandomi sul prossimo turno per poter arrivare in finale e tentare il colpaccio".

otto pesi leggeri
Livio La Padula: "C'� sembrato di aver ripetuto la gara dello scorso anno solo che questa volta siamo arrivati tutti bene e senza eccessivo sforzo. Ho avuto la netta sensazione che la barca oggi era pi� unita e compatta degli altri giorni e durante il percorso abbiamo cercato pi� di curare la tecnica mantenendo un numero controllato di colpi che non fare il ritmo di gara. S�, possiamo veramente ritenerci soddisfatti della prestazione di oggi. Vedremo come andr� in finale, sono per� molto fiducioso".

due senza donne
Samantha Molina: "Siamo partite velocissime cercando di rimanere sempre davanti alle altre. Volevamo entrare in finale e ci abbiamo veramente provato fino alla fine. Sul traguardo ci siamo appesantite ed abbiamo sofferto il vento contro. Peccato perch� fino a 1200 metri eravamo nettamente in gara e avevamo l'accesso in semifinale a portata di mano".

Simona Roccarina: "Sono soddisfatta della nostra gara, abbiamo dimostrato di poter competere con le grandi nazioni solo che alla fine ci ha penalizzato il poco tempo avuto a disposizione per formare questa barca. Questa � l'unica mia amarezza mitigata per� dalla consapevolezza di aver lottato fino in fondo per raggiungere il sogno di qualificare una barca per Pechino 2008".

quattro senza uomini
Niccol� Mornati: "La gara di oggi � stata nettamente meglio della batteria. Siamo partiti veloci ed abbiamo mantenuto un buon ritmo di gara fino ai 1250. Negli ultimi 750 metri abbiamo accusato il vento contro appesantendoci mentre la Slovenia ha colto il momento per metterci la punta davanti. Siamo convinti delle nostre potenzialit� e questo ci sta facendo migliorare giornalmente. Dalla barca abbiamo buone sensazioni e sono convinto che non avremo problemi di sorta nella semifinale".


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 � Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&[email protected]
Torna indietro