1° giornata finali: è bronzo per il doppio e il 4 senza
(Foto M.Perna ©)

Schinias (GRE), 21 agosto 2004 - La 1° giornata di finali olimpiche sul bacino ellenico di Schinias porta 2 medaglie di bronzo per la nazionale azzurra: a conquistarle sono il doppio di Alessio SartoriRossano Galtarossa e il 4 senza di Raffaello Leonardo, Luca Agamennoni, Dario Dentale e Lorenzo Porzio.

1 (9).JPGNella gara del doppio i nostri due rappresentanti partivano forte guadagnando in breve mezza imbarcazione sugli avversari più pericolosi, gli sloveni Spik e Cop, campioni olimpici in carica, ed i francesi Hardy e Vieilledent campioni mondiali lo scorso anno a Milano, che inseguivano nell'ordine. A metà gara era ormai evidente che la gara si sarebbe giocata tra queste 3 imbarcazioni, con gli azzurri che però davano l'impressione di riuscire ad allungare ancora. Nel 3° quarto di gara cominciava il forcing dei francesi e degli sloveni che palata dopo palata ricuperavano sul nostro equipaggio che, stringendo i denti, si manteneva ancora al comando ai 1500. A questo punto i francesi sferravano l'attacco decisivo prendendo prepotentemente la testa e mantenendola sino al traguardo, mentre anche la Slovenia aveva ragione della resistenza di Sartori e Galtarossa e terminava la prova al 2° posto.
Per i 2 azzurri arriva dunque una medaglia di bronzo sicuramente importante, anche se il modo in cui si era messa la gara ci aveva fatto sperare nella conquista del metallo più prezioso.

1 (11).JPGIl 2° bronzo per l'Italia arrivava a sorpresa dall'incredibile 4 senza di Leonardo, Agamennoni, Dentale e Porzio, autori di una regata obiettivamente perfetta che si concludeva al di là delle più rosee aspettative, tenendo conto il poco tempo avuto a disposizione dai nostri per mettere a punto la barca quest'anno ed il valore degli avversari affrontati in finale.
Al via, come da copione, si staccavano subito le due corazzate favorite, gli inglesi guidati dal pluricampione olimpico Pinsent ed i canadesi, campioni del mondo in carica. Gli azzurri, come già nei turni precedenti, si tenevano coperti nelle posizioni di coda (5° ai 500 metri). Mentre davanti continuava la sfida tra Canada e Gran Bretagna, il nostro equipaggio cominciava una lenta ma inesorabile risalita che li portava a sopravanzare prima i neozelandesi e poi gli australiani. Ai 1500 il nostro quartetto dava addirittura l'impressione di riuscire ad attaccare i due "mostri sacri" della specialità, che però reagivano dando vita ad un entusiasmante testa a testa finale con vittoria per gli inglesi per soli 8 centesimi sui canadesi. Al 3° posto la barca azzurra, staccata di 3"43 ma con in mano ben salda una medaglia che alla vigilia ben pochi avrebbero potuto preventivare.

Domattina è in programma la giornata conclusiva di regate olimpiche: in acqua alle 8.10 (ora italiana) il 4 senza leggero di Bruno Mascarenhas, Lorenzo Bertini, Catello Amarante e Salvatore Amitrano che dovranno vedersela ancora una volta con gli avversari di sempre della Danimarca, che quest'anno è stata già battuta in Coppa del Mondo due volte: mai come stavolta la speranza è che ancora una volta valga l'antico detto "non c'è due senza ..."

RISULTATI DI OGGI:

Doppio senior:
1. FRA (Vieilledent Sebastien - Hardy Adrien) 6’29”00; 2. SLO (Spik Luka - Cop Iztok) 6’31”72; 3. ITA (Galtarossa Rossano - Sartori Alessio) 6’32”93.

Quattro senza senior:
1. GBR (Williams Steve - Cracknell James - Coode Ed - Pinsent Matthew) 6’06”98; 2. CAN (Baerg Cameron - Herschmiller Thomas - Wetzel Jake - Williams Barney) 6’07”06; 3. ITA (Porzio Lorenzo - Dentale Dario - Agamennoni Luca - Leonardo Raffaello) 6’10”41.
 


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: [email protected]
 

Torna indietro