Le dichiarazioni di Luini e Pettinari nel dopogara

Schinias (GRE), 19 agosto 2004. Queste le dichiarazioni degli azzurri Leonardo Pettinari ed Elia Luini al termine della sfortunata semifinale del doppio pesi leggeri di questa mattina:

Leonardo Pettinari
"Il medico non si prende la responsabilità di farmi continuare. La mia Olimpiade è partita male ed è finita peggio. Avevo sottovalutato il rischio di perforazione del polmone, anche se io sarei comunque andato avanti lo stesso perché volevo essere ancora protagonista.
Ci siamo preparati per lottare per il podio e invece ci siamo trovati a dover combattere per andare avanti fin dalle qualificazioni. Non riesco a spiegarmi come sia potuto accadere ..."

Elia Luini:
"Stare fuori dalle finalissime è stato un grande shock per me, anche perché puntavamo alla medaglia. Al di là di questo, noi abbiamo fatto la nostra gara e nello sport si vince o si perde; purtroppo l'Olimpiade arriva ogni 4 anni e questa è andata ...
Non riesco a capire cos'è successo, perché ritengo di essermi allenato bene; i valori fisiologici erano buoni e noi non ci siamo tirati mai indietro e abbiamo sempre lavorato, eppure siamo fuori dalla finale A.
Sarebbe stato bello finire le Olimpiadi insieme a Leo, ma lo staff medico non ce lo ha permesso.
Per me l'Olimpiade è finita perché l'obiettivo era vincere, anche se c'è ancora da disputare la Finale B dove darò comunque il meglio di me stesso.
"


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: [email protected]
 

Torna indietro