Sul lago di Varese
OTTIMO AVVIO DEL FESTIVAL DEI GIOVANI

Il Festival è partito, bene, nonostante la preoccupazione per le condizioni ambientali (gran caldo) della mattinata e l’ipotesi di un possibile temporale verso sera, come avvenuto la sera della vigilia. Tutti i ragazzini in gara con tantissimo entusiasmo e gare di tono ben al di sopra del gioco, simbologia che traspare dal motto della manifestazione “Giocheremo a Giocheremo”. Grande passione dei partecipanti, forte sostegno dai supporter, scatenati nell’incitarli dalle rive. Ed erano in tanti, a sostegno dei valori espressi dai giovani campioncini delle 108 società iscritte, con il nuovo record di partecipanti fisici.
Le statistiche evidenziano 346 equipaggi femminili, 1.295 maschili, oltre ai 13 “quattro di coppia” femminili nelle rappresentative regionali e 9 “otto” nelle gare maschili.
Nella mattinata sono state disputate 61 gare, mentre altre 33 quelle disputate nel pomeriggio con conclusione alle 19.
E già è andata delineandosi una prevalenza dei varesini, quasi col desiderio di ripetere l’exploit dello scorso anno a Piediluco. Infatti al termine dei primo gruppo di gare la Canottieri Varese conduceva la classifica con 297 punti su Ilva Bagnoli (175), Gavirate (162), Stabia (125), Fiamme Gialle (124) ed ancora a completare i migliori 10 troviamo Luino (114), Pro Monopoli (109), C.R.V. Italia (97), Limite e Moltrasio (95).
E proprio al seguito del Moltrasio abbiamo incontrato un attento osservatore, un personaggio che molti anni fa partecipava attivamente alla categoria dei Giudici Arbitri e nell’ambito operativo del Comitato Regionale Lombardia era prezioso organizzatore, per poi ritirarsi sull’avventino delle rive lariane. Riecco ora Beppe Bonfanti seguire i vogatori con binocolo e libretto di appunti, impegnato a prendere nota dei pro e contro dei ragazzini di Moltrasio, un sodalizio sempre attivo nella promozione remiera Ed infatti la partecipazione di questa remiera lariana è tra le più importanti, con 21 atleti in gara (11 fisici). Il record di partecipazioni è quello della stessa Varese (61 atleti fisici) seguita da Ilva Bagnoli 42, Gavirate 41, Stabia con 30, Posillipo 27 e Aniene 25.
In serata, dopo il brillante avvio del programma generale, si è svolta la cerimonia ufficiale di inaugurazione (con lettura del giuramento dei canottieri), con l’intervento del presidente federale Renato Nicetto, del presidente onorario ed ideatore del Festival Gianantonio Romanini, del presidente regionale Antonio Bassi e ovviamente del presidente della Canottieri Varese Mauro Morello. In rappresentanza del Comune di Varese l’assessore Giordano.
Ripartita per regioni, la partecipazione evidenzia 10 società piemontesi, 3 sarde, 30 lombarde, 3 venete (e questa cifra ha suscitato qualche meraviglia), 8 giuliane, 5 emiliane,  11 liguri, 11 toscane, 1 marchigiana, 7 laziali, 7 campane, 5 pugliesi, 5 siciliane e 2 umbre.

Ferruccio Calegari
Varese, luglio 2006

Torna indietro