COPPA DEL MONDO DI POZNAN, I PROTAGONISTI ANNUNCIATI

Il canottaggio di questa stagione si surriscalda con ben 35 nazioni dirette verso il campo di regata di Malta a Poznan per la seconda tappa di Coppa del Mondo di Canottaggio. Con inizio il 15 Giugno, per atleti e spettatori è atteso un tempo caldo con le temperature che andranno a calare verso il fine settimana. Ecco un breve resoconto su ciò che i migliori atleti del canottaggio stanno facendo.

Singolo Senior Femminile
Mirka Knapkova della Repubblica Ceca sembra essersi trasformata in una damigella d’onore sempre al seguito di Ekaterina Karsten della Bielorussa. Ultimamente  diversi argenti si sono trovati sulla strada della Knapkova che dovrebbe preoccuparsi di contarli. Ma adesso è arrivata una nuova forza nel singolo, la francese Sophie Balmary sta minacciando il dominio nell’argento della Knapknova. Lo scorso mese in occasione della 1a prova di Coppa del Mondo a Monaco, la Balmary ha testato la perseveranza della Knapknova finendo però terza dopo che si era innervosita iniziando ad esitare nello sprint finale.

Nello stesso tempo la Karsten  continua a remare la sua gara da modello e, come altre volte in questa stagione, sembra non subire nessuna pressione. Mantiene l’occhio vigile sulla medagliata d’argento olimpica tedesca nel doppio senior oltre che Campionessa del Mondo sul quattro di coppia, Peggy Waleska. Ha mancato di partecipare a Monaco ma ha affermato chiaramente la sua intenzione di voler essere la forza futura del singolo tedesco e vuole provare al suo allenatore questa sua decisione.

Singolo Senior Maschile
Se Ondrej Synec della Repubblica Ceca si trova davanti da solo è dura batterlo. Se Olaf Tufte della Norvegia tira fuori un bello sprint la sua potenza è formidabile. Se Marcel Hacker della Germania rimane regolare per tutta la gara sarà in grado di  vedere una medaglia. Ma questi singolisti hanno altri avversari con cui dovranno confrontarsi.

A Monaco Alan Campbell si è trasformato in un brindisi per i britannici dopo aver vinto l’oro ed essere stato reclamizzato come il primo singolista abbastanza valido per una medaglia Olimpica, non accadeva dal 1924. Ha piazzato Hacker alle sue spalle cogliendolo di sorpresa. Una sorpresa è arrivata anche dallo svedese Lassi Karonen che si è aggiudicato la terza piazza.

Tuttavia il Campione del Mondo Mahe Drysdale della Nuova Zelanda arriva sulla scena internazionale dopo alcuni pesanti e doverosi allenamenti in casa propria. Drysdale  non sarà ignaro riguardo il talento di Campbell visto che i due si sono allenati insieme a stagione finita.

Due Senza Senior Femminile
Il Canada non ha mancato di figurare a Monaco ma si  è nascosto a casa per le selezioni lasciando spazio per l’arrivo delle attuali Campionesse del Mondo le neozelandesi Nicky Coles e Juliette Haigh. La Coles e la Haigh useranno Poznan per tuffarsi nella stagione internazionale dal momento che hanno lasciato l’inverno neozelandese una settimana fa.

Le Campionesse del Mondo si troveranno di fronte una perfezionata combinazione tedesca. La Germania è giunta seconda e quarta a Monaco e le formazioni sono state ora scambiate così che la Nicole Zimmerman insieme ad Elke Hipler formano l’equipaggio numero uno. Teniamo d’occhio anche l’Australia. Emily Martin e Sarah Heard non avevano mai perso una finale a Monaco dopo che una imbarcazione prendendo un embardee le ha costrette fuori gara durante i ripescaggi. L’abile Martin è diventata due volte campionessa del Mondo facendo parte dell’otto e del quattro senza e ricopre attualmente il 5° posto nella lista delle migliori 10 atlete del 2005. La più giovane Heard, solo ventiduenne,ha fatto parte soltanto dell’equipaggio dell’otto medaglia d’oro dello scorso anno.

Due Senza Senior Maschile
Riusciranno Goran Jagar e Nikola Stojic  della Serbia e Montenegro a fare il bis? I vincitori a sorpresa di Monaco saranno di nuovo presenti con la ricchezza di esperienza del due volte olimpionico Stojic e il nuovo talento emerso lo scorso anno grazie alla vittoria nel quattro senza in occasione dei Mondiali Under 23, Jagar.

Ma questa è la gara dove arrivano gli australiani. Di ritorno da una pausa post olimpica, l’australiano Drew Ginn ha fatto solo qualche rara apparizione alle gare di Coppa del Mondo - la sua ultima gara internazionale sono stati i Giochi Olimpici (oro) e prima ancora i Campionati del Mondo 2003 (oro). Insieme allo specialista del singolo Duncan Free tutti gli occhi saranno su questa nuova combinazione specialmente quella degli attuali Campioni del Mondo, i neozelandesi Nathan Twaddle e George Bridgewater. Con la Croazia, il Canada e il Sud Africa non presente questa gara potrebbe trasformarsi in una battaglia tra Serbia e Montenegro contro il potere di Australia e Nuova Zelanda.

Uno sguardo va rivolto anche all’equipaggio cinese di Yongquiang Zhang e Xiangdang Wang. Il duo alto e magro ha corso in maniera impressionante giungendo quarto a Monaco e dando l’impressione di poter migliorare di gara in gara.

Doppio Senior Femminile
Le vincitrici di Monaco, Annie Vernon e Anna Bebington della Gran Bretagna, andranno ad incontrare il formidabile duo della Nuova Zelanda di Georgina e Caroline Evers-Swindell. La Vernon ha già gareggiato contro le Evers-Swindell una volta nel 2005, ma con la nuova compagna Bebington, che ha fatto un cambio di successo dalla remata di punta a quella di coppia, il duo sembra essere davvero solido.

La Germania che sembra dare la priorità al quattro di coppia nel processo delle nuove combinazioni, lascia spazio alle campionesse del Mondo Juniores dello scorso anno, Jitka Antosova e Gabriela Varekova della Repubblica Ceca, dando loro l’opportunità di migliorare la loro medaglia di bronzo vinta a Monaco.


Doppio Senior Maschile
Nuove formazioni e grandi ritorni sono stati l’argomento di Monaco. A Poznan si continua. I dominatori di Monaco Sens e Rene Bertram della Germania  ritornano di nuovo e con loro i Campioni del Mondo 2001 dell’Ungheria Akos Haller e Tibor Peto. E poi il nuovo duo formato dal Campione Olimpico Adrien Hardy e dal ventiduenne Jean-Baptiste Macquet che hanno raccolto la sfida per diventare l’equipaggio titolare, riuscendoci.

Con tutto il rispetto per ciò che hanno fatto a Monaco, Matthew Wells e Stephen Rowbotham della Gran Bretagna tornano di nuovo per migliorare le loro posizioni.

Attenzione agli attuali Campioni del Mondo e miglior equipaggio maschile FISA 2005, Luka Spik e Iztok Cop della Slovenia. Spik ha gareggiato in singolo a Monaco mentre Cop lo osservava dalla riva. Questa è la loro barca prioritaria e insieme costituiscono un duo veramente forte.

Quattro Senza Senior Maschile
I campioni in carica della Gran Bretagna hanno avuto una delle loro gare più sofferte a Monaco quando la Germania e l’Olanda hanno lanciato uno dei loro migliori sprint nei confronti dei leaders. La Gran Bretagna potrebbe mantenere quel mezzo secondo di margine guadagnato su questi due ultimi equipaggi. Gli Olandesi non partecipano a Poznan ma sorprendentemente la Germania  aveva fatto un po’ di rimescolio visto che continuano a mettere a punto il loro equipaggio tra le medaglie d’oro di Monaco dell’otto  e il quattro. Bernd Heidicker e Philipp Stueer si sono trasferiti dal due senza al quattro per unirsi a Gregor Hauffle e Toni Seifert in occasione di questa gara.

Non tralasciamo neppure gli equipaggi di Slovenia e Serbia e Montenegro: entrambi mantengono un gran livello e un buon bagaglio di esperienza.

Doppio Pesi Leggeri Femminile
La forza delle donne pesi leggeri della Cina è stata chiaramente visibile a Monaco con il loro primo, quarto e sesto posto nella finale. Ma lo spessore del settore pesi leggeri cinese significa che c’è spazio per rimescolare e provare varie combinazioni. La vincitrice di Monaco, Dongxiang Xu proverà la gara con Shimin Yan, mentre la compagna di barca di Monaco della Xu, la Hua Yu passa al singolo. La Xu , tuttavia, è relegata sulla terza imbarcazione della Cina con la Jing Liu e la Lihong Chen che formano l’imbarcazione di Cina uno.

La Cina affronterà tuttavia una nuova sfida in questa competizione. Le medagliate di bronzo dello scorso anno, le finlandesi che a Monaco hanno gareggiato nella categoria superiore, ritornano nei pesi leggeri sperando di dimenticare la loro gara di Monaco. Inoltre da non sottovalutare il vantaggio di gareggiare davanti al pubblico di casa. Magdalena Kemnitz e Ilona Mokronova della Polonia usano Poznan come loro campo di allenamento e gareggiarono a Poznan già in occasione della Coppa del Mondo del 2004.
Anche la Cina raccoglie la sfida delle attuali Campionesse del Mondo, la Daniela Reimer e la Marie-Luise Draeger della Germania che tornano in barca assieme. La Draeger che ha gareggiato a Monaco con la Berit Carow è finita seconda, ma il continuo processo di selezione ha di nuovo unificato l’equipaggio Campione del Mondo.


Doppio Pesi Leggeri Maschile
A Monaco la vittoria dell’Italia con Elia Luini e Marcello Miani ha fatto segnare uno dei tempi più veloci della gara. Così mentre i loro compagni ritornano a fare le selezioni, Luini e Miani continuano la loro corsa come leader di Coppa del Mondo.

Nel frattempo il medagliato d’argento Olimpico della Francia Frederic Dufour  si è unito a Fabrice Moreau dopo che entrambi hanno gareggiato in singolo a Monaco e i due volte Campioni Olimpici Tomasz Kucharski e Robert Sycz della Polonia tornano in scena. Fare il peso è sempre un problema per il duo polacco e per diminuire il rischio s iscrivono anche nel doppio senior.

Quattro Senza Pesi Leggeri Maschile
I migliori equipaggi fanno ritorno da Monaco. La Germania e l’Irlanda non hanno cambiato il look mentre l’Australia ha apportato un cambiamento alla sua barca con Tim O’Callaghan che va a sostituire Tom Gibson. Ma sulla scena fanno ritorno i Campioni del Mondo francesi. Franck Solforosi, Jean-Christophe Bette, Jeremy Pouge e fabien Tilliet hanno deciso di non perdere tempo e debuttare nella stagione 2006 proprio a Poznan.

I francesi hanno aggiunto un po’ di pepe alla gara. Seduto a capovoga della imbarcazione numero due della Francia troviamo Xavier Dorfman( a lungo compagno di Bette) che facevano parte del mitico equipaggio d’oro alle Olimpiadi di Sydney. Dorfman ha gareggiato sporadicamente dal 2000 è fa pure l’allenatore. E sempre per aggiunger pepe la Polonia ha iscritto tre equipaggi nella mischia.

Quattro di Coppia Senior Femminile   
La Germania che ha dominato il quattro di coppia negli anni novanta ed è sempre riuscita a rimediare una vittoria alle Olimpiadi, ma con Kathrin Boron che si è presa una pausa e i ritiri di varie vogatrici di coppia, l’allenatrice Jutta Lau è in fase di costruzione. Proverà il quattro per la prima volta quest’anno a Poznan con una formazione composta da Cristiane Huth, Susanne Schmidt, Magdalena Schiude e Stephanie Schiller: due facenti parte dell’equipaggio medaglia d’argento dello scorso anno e le due medaglia d’argento in doppio a Monaco.

Saranno tutte in circolazione con le attuali Campionesse del Mondo della Gran Bretagna. Ma le ragazze della Gran Bretagna non saranno le uniche da tenere sotto controllo. L’Australia è giunta seconda alle spalle della Gran Bretagna a Monaco dopo aver condotto la gara per la maggior parte del tempo. Insieme ad una junior e alla Campionessa Under 23 Sally Kehoe  a capovoga e la medaglia di bronzo Olimpica Dana Faletic seduta dietro, le australiane si presentano come forza prepotente.

Quattro di Coppia Maschile
I polacchi hanno rimesso insieme il loro quattro di coppia Campione del Mondo per mostrare al pubblico di casa cosa hanno fatto l’anno scorso a Gifu. Konrad Wasielewski, Marek Kolbowcz, Michal Jelinski e Adam Korol pianificano di restare uniti fino a Pechino e Poznan sarà un altro passo lungo il loro sentiero.

Ma è stata la Repubblica Ceca a mettersi davanti sul campo di gara di Monaco e sembrano loro l’equipaggio da battere qui a Poznan. Invece la medaglia di bronzo di Monaco, l’Australia, ha rimescolato il suo equipaggio con il doppio mentre continuano le selezioni per scegliere le barche che gareggeranno ad Eton.

Otto Senior Femminile        
La Germania deve tenere le sue carte coperte mentre continua il suo processo di selezione per il 2006. Dopo aver vinto a Monaco ha scelto di stare lontano da Poznan. Questo lascia via libera alle medagliate di Romania e Australia. Ma ci sono nuovi arrivi, la Francia entra in scena con l’otto della Nuova Zelanda che mancava da sei anni.

Di ritorno per un altro colpo la Cina e la Gran Bretagna hanno terminato quasi con lo stesso tempo a Monaco ed entrambe queste due nazioni continuano la loro crescita nel canottaggio - la Gran Bretagna in special modo nelle donne e la Cina in entrambi i sessi - l’otto è un simbolo di questo sviluppo.

Otto Senior Maschile
Un impressionante schieramento di 12 barche affollerà le acque di Poznan nella gara dell’otto che conterà più di 100 atleti. Tra tutti c’è la medaglia d’oro dell’equipaggio tedesco di Monaco ma con una nuova formazione. Tutto ciò può dare alla medaglia d’argento di Monaco, la Polonia, una opportunità per mostrare cosa sa fare.

Nel frattempo, l’Australia, terza a Monaco torna alle competizioni dopo essersi allenata nelle ultime due settimane a Varese. 

FONTE: FISA


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: comunicazione&[email protected]

Torna indietro