Comunicato Ufficio Stampa Fiamme Gialle

L’ammiraglia Fiamme Gialle a Londra per disputare la 74^ edizione della Head of the River Race

Domani, dall’aeroporto di Fiumicino, partiranno alla volta di Londra i componenti dell’otto Fiamme Gialle per disputare la 74ª edizione dell’Head of the River Race. Una classica del remo internazionale ed anglosassone programmata per sabato 25 sul Tamigi, nel tratto londinese, con il primo via alle 11.30 (12.30 ora italiana). Per le Fiamme Gialle sarà la quarta partecipazione con la prima che risale al 2002, quando l’equipaggio agguantò un buon 10° posto su 420 partenti. Nel 2003 l’armo gialloverde si piazzò 7° mentre nel 2005, con una gara da manuale e per pochi secondi, si piazzò al 3° posto vincendo anche l’Overseason Trophy, il trofeo riservato al primo equipaggio non inglese in gara. Ancora pochi giorni, quindi, per lanciare l’attacco al primo gradino del podio che, in caso di vittoria delle Fiamme Gialle, sarebbe la prima volta in 74 edizioni per un equipaggio italiano. L’armo di Sabaudia, in preparazione sull’omonimo lago da alcuni giorni, è stato testato a Torino in occasione della regata di fondo d’Inverno sul Po vinta con oltre 40 secondi sul secondo equipaggio ed ha permesso ai tecnici Francesco Cattaneo e Rocco Pecoraro di varare una formazione estremamente competitiva d’autentici assi del remo come Catello Amarante, medaglia di bronzo olimpica 2004 e mondiale 2005, Sergio Canciani, olimpionico ad Atene, Alessio Sartori, Campione Olimpico 2000 e medaglia di bronzo ad Atene 2004, Paolo Loriato, finalista mondiale e specialista in otto fuoriscalmo, Simone Venier e Matteo Stefanini, entrambi Campioni del mondo Junior e olimpionici ad Atene 2004, Luca Agamennoni, medaglia di bronzo olimpica e mondiale 2005, Dario Lari, medaglia di bronzo ai mondiali 2005, ed infine al timone il veterano Vincenzo Di Palma che vanta anche la vittoria di mondiali in questa specialità ed un 4° posto ai Giochi di Atlanta 1996. Un manipolo di uomini che daranno battaglia agli equipaggi anglosassoni sul percorso lungo 4¼ miglia, circa 7000 metri, compreso tra i ponti Chiswick (partenza) e Putney (arrivo) che richiama ad ogni edizione più di 40.000 spettatori. I fuoriclasse della Finanza, che partiranno in terza posizione, dovranno insidiare l’equipaggio dei Leander I, vincitore dello scorso anno, e quello dell’Imperial College I, sul quale vi sono anche atleti del CC Aniene vincitori dell’argento nel mondiale 2005, con l’obiettivo di migliorare in maniera decisiva la posizione 2005.

Torna indietro