FUMO DI LONDRA
L’otto dell’Aniene sparring partner dell’ammiraglia di Oxford

ROMA, 17 marzo – Più di lusso di così, Oxford non lo poteva trovare uno sparring partner. L’otto della più antica Università britannica (ed una delle più vecchie del mondo, con 34 colleges in piena autonomia) disputerà la 152ª Boat Race contro il tradizionale – ed implacabile, negli ultimi dieci anni ha vinto sei volte – avversario Cambrige, domenica 2 aprile (alle 16’35 ora locale) sui 6.800 metri del Tamigi londinese. Due settimane prima – il 19 marzo - l’ammiraglia oxoniana (Williams, Wetzel, Smith, Schroder, Ripoli, Parker, Esjmond Frey, Daniels, tim. Brodie: un misto di quattro britannici, due canadesi, altrettanti statunitensi ed un francese) proverà il percorso bordo a bordo con l’otto romano dell’Aniene (Mornati Carlo e Niccolò, Leonardo, Frattini, Dentale, Palmisano, Porzio, Trombetta, forse la new-entry p.l. Luini) guidato però non dal titolare e viceiridato 2005 Iannuzzi, ma da una timoniera (Abbie Stephenson, già cox di Oxford nella Boat Race 1995) dell’Imperial, il college di Londra sotto i cui colori – per aver il miglior posto in partenza, subito dopo il Leander Club di Henley – la lunga barca dell’Acqua Acetosa prenderà il via sabato 25 marzo nella Head of the River. In questa maxi-gara (420 otto) che si disputa sul percorso inverso dell’Oxford-Cambridge, l’Aniene – che volerà a Londra oggi - punta al successo, dopo la piazza d’onore del 2005. “Ci sarà l’incognita della barca, un Empacher in prestito”, avvisa però il trainer Riccardo Dezi. Il superscafo tedesco dei Mondiali (anche questo un Empacher) rimarrà infatti a Roma, assieme al nuovissimo Filippi che dovrebbe essere presto sensorizzato dai ricercatori Roberto Colli ed Elisabetta Introini (l’ex-superwoman della canoa marathon).  

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail' comunicazione&[email protected]
 

Torna indietro