Coppa del Mondo, da Monaco di Baviera riparte il nuovo corso del remo azzurro verso Pechino

Nella Sala Giunta del Coni al Foro Italico, Roma, è stata presentata stamani alla stampa la stagione agonistica azzurra 2005 che si inaugura nel prossimo fine settimana a Monaco di Baviera. Dopo i saluti introduttivi del presidente federale Renato Nicetto, del consigliere addetto all’area comunicazione Enzo Molteni e del segretario generale Michele De Lauretis ha preso la parola il direttore tecnico Giuseppe de Capua che ha illustrato i programmi e le nuove metodiche di allenamento.

ROMA, 14 giugno - Una squadra numerosa fatta di 20 equipaggi per complessivi 54 atleti (46 uomini, 8 donne), più altre due barche (5 vogatori) che si sono iscritte a proprie spese: con la seconda tappa di Coppa del Mondo in programma da venerdì a domenica a Monaco di Baviera riparte l’avventura del canottaggio italiano con lo sguardo già puntato ai prossimi Giochi di Pechino 2008.
Tranne l’otto misto Aniene/Fiamme Gialle, unico equipaggio che a fine maggio ad Eton (Gran Bretagna) ha partecipato alla prima prova di Coppa conquistando un promettente secondo posto alle spalle della Germania, per tutti gli altri armi azzurri si tratta del debutto stagionale in campo internazionale. L’unico precedente – ma di portata e con partecipazione ristretta a soli 8 Paesi: oltre all’Italia, Egitto, Grecia, Giappone, Slovacchia, Tunisia, Turchia e Ucraina – è stato il Memorial Paolo d’Aloja che si è svolto a Piediluco nello scorso mese di aprile, i cui vincitori si sono qualificati di diritto per questo importante appuntamento, sullo stesso bacino che ospitò le Olimpiadi del 1972 ed i Mondiali del 1981 che regalarono la prima medaglia iridata al due con dei leggendari fratelli Abbagnale

La partecipazione a questa gara di Coppa è numerosa: 36 Nazioni per complessivi 240 equipaggi e 551 atleti, fra uomini (396) e donne (155).
Per quanto riguarda l’Italia, dopo i 12 anni di conduzione tecnica affidata a Giuseppe La Mura, il ruolo di d.t. è ora passato nelle mani di Giuseppe de Capua che sui criteri di selezione degli equipaggi ha apportato notevoli innovazioni, prevedendo soprattutto un maggiore coinvolgimento da parte delle società.
Dei 20 armi azzurri presenti a Monaco, 10 si sono qualificati direttamente con la vittoria conquistata al Memorial d’Aloja mentre altri 7 sono stati formati al termine di un raduno effettuato al Centro tecnico di Piediluco; gli ultimi 3 scendono invece in acqua come riserve gareggianti.
Da segnalare che Stefano Basalini e Leonardo Pettinari, che al d’Aloja avevano vinto nella categoria seniores, torneranno a gareggiare a Monaco nella loro categoria di appartenenza: quella dei pesi leggeri, dove affronteranno l’altro equipaggio italiano formato da Elia Luini (ex compagno di barca di Pettinari con il quale ha vinto tre titoli mondiali e l’argento olimpico a Sydney 2000) e Bruno Mascarenhas.
Scontro preannunciato anche nel doppio femminile fra la coppia composta da Laura Schiavone ed Elisabetta Sancassani, e quella delle sorelle Gabriella e Gisella Bascelli che si ricompongono dopo l’incidente stradale che era occorso a quest’ultima.
I risultati della gara di Monaco serviranno anche in proiezione futura: infatti gli equipaggi azzurri che dovessero classificarsi tra i primi tre delle rispettive finali saranno selezionati per partecipare alla 3ª ed ultima prova di Coppa del Mondo in programma a Lucerna dall’8 al 10 luglio 2005.

Dei componenti la squadra italiana che prese parte lo scorso anno ai Giochi olimpici di Atene è assente solo il padovano Rossano Galtarossa che si è preso per ora un periodo di riposo. Molti degli atleti che salirono sul podio (3 medaglie di bronzo: doppio, quattro senza e quattro senza pesi leggeri) hanno però cambiato barca.
Alessio Sartori, dal doppio senior (con Galtarossa) è tornato al quattro di coppia dove ritrova Simone Raineri con il quale vinse l’oro olimpico a Sydney 2000; Lorenzo Porzio, Dario Dentale e Raffaello Leonardo (ex quattro senza) sono saliti a bordo dell’otto mentre Luca Agamennoni è passato al due senza; per quanto riguarda invece il quattro senza pesi leggeri, Salvatore Amitrano e Catello Amarante sono sempre insieme ma sul due senza, Bruno Mascarenhas è sul doppio e Lorenzo Bertini gareggia sul singolo.

Questo il programma delle regate:
- venerdì 17 giugno, dalle ore 9 alle 17.30: batterie e recuperi
- sabato 18, dalle 11.06 alle 17.30 altri recuperi e semifinali
- domenica 19, dalle 10.20 alle 14.15: finali.

L'elenco completo dei convocati per la 2° prova di Coppa del Mondo è disponibile cliccando qui.

Le gare potranno essere seguite in tempo reale attraverso il sito internet federale www.canottaggio.org

Nelle foto:
1 - da sinistra, il DT de Capua, il Presidente Federale Nicetto, il consigliere Molteni, il segretario generale De Lauretis ed il giornalista Galeazzi;
2 - il DT de Capua con il Presidente Nicetto

 


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: comunicazione&[email protected]
 

Torna indietro