News

Reclutamento e Consolidamento dei Giovani nel Canottaggio: la FIC  al fianco delle società nello scouting

sabato 29 Ottobre 2016

Reclutamento e Consolidamento dei Giovani nel Canottaggio: la FIC  al fianco delle società nello scouting

ROMA, 29 ottobre 2016 –  Quest’oggi, presso la Scuola dello Sport di Roma, si è svolto il corso di formazione per allenatori “Reclutamento e Consolidamento dei Giovani nel Canottaggio”. L’incontro, fortemente voluto dalla Federazione Italiana Canottaggio e tenuto da una figura di rilievo nazionale ed internazionale qual è il Professor Andro Ferrari, ha centrato l’attenzione sulle strategie funzionali relative all’avvicinamento, al coinvolgimento e al percorso formativo dei giovanissimi allo sport. Tutte tematiche che la FIC ritiene di fondamentale importanza, avendo, l’attuale dirigenza, identificato come primario l’obiettivo dell’ampliamento della base.

I lavori sono stati aperti dal Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale, dal Vicepresidente Federale Davide Tizzano e dalla Direttrice della Scuola dello Sport, Rossana Ciuffetti che ha fatto gli onori di casa. Molte le tematiche affrontate durante il corso, a cominciare dalla relazione che l’allenatore è chiamato ad instaurare da una parte con il giovane atleta e dall’altra con le figure genitoriali che rivestono un ruolo fondamentale poiché gli stessi genitori possono diventare un elemento essenziale nel percorso sportivo del giovane.

La relazione del Prof. Ferrari ha anche esposto il concetto di “fasi sensibili”, ossia gli anni durante i quali il processo di allenamento può portare ad ottenere grandi risultati, fermo restando che il concetto stesso di allenamento e allenabilità nelle prime fasi della vita di un individuo è da interpretare nel giusto modo. Quindi mai da intendere come l’ossessiva ricerca del miglioramento di una performance o di un risultato, quanto l’utilizzo prevalente di attività ludico-sportive, volte a stimolare un armonioso sviluppo psicofisico.

E’ stata inoltre evidenziata, nel percorso dell’allenamento, l’importanza della maturazione e dello sviluppo della creatività motoria, qualcosa che oggi i ragazzi stanno gradualmente perdendo a causa dell’imperversare delle nuove tecnologie. Con dovizia di particolari Andro Ferrari ha poi sviscerato i dati sul tesseramento e sul fenomeno dell’abbandono delle giovani leve nei vari ambiti sportivi. Da qui si è poi aperto ad un’accorta disquisizione sull’impatto negativo che ha sullo sviluppo del giovane atleta un approccio precoce o troppo gravoso.

Il Prof. Ferrari ha quindi parlato del rapporto con le scuole e del lavoro congiunto che sta portando avanti con la Federazione Canottaggio per diffondere la pratica remiera negli istituti scolastici. Nel proseguo della relazione, il docente universitario ha evidenziato come strutturare un percorso formativo, evidenziando l’importanza della motivazione, elemento cardine del percorso, e come accrescerla attraverso stimoli formativi quali l’incentivare la gioia negli apprendimenti motori, il favorire la collaborazione ed avvalorare i progressi. Ritorna in questo senso il concetto di “fantasia motoria”, elemento di fondamentale importanza poiché lo sviluppo della stessa, strettamente legato ad esperienze polisportive, consente al bambino di giocare ed esprimersi meglio. Ferrari ha infine posto l’accento sull’importanza della Rilevazione Periodica, ossia una scheda valutativa da aggiornare periodicamente, relativa al percorso di allenamento.

Al Corso di “Reclutamento e Consolidamento dei Giovani nel Canottaggio” hanno preso parte 54 persone tra dirigenti e tecnici in rappresentanza di 39 Società provenienti da tutta Italia. Di seguito l’elenco dei partecipanti: Giovanni Adabbo, Narco D’Elia, Stefano D’Elia (C Ponte Milvio), Leonardo Antonini, Alessandro Simoncini (VVF Billi), Antonio Baldacci (VVF Tomei), Daniele Barone (Pro Monopoli), Simona Bartola (Sportivamenteinsieme), Saverio Benetti, Carlo Alberto Vedana (Cus Bari), Alberto Boccuto (CR Puglia), Renzo Borsini, Sergio Sostegni (SC Limite), Alda Cama (SC Peloro), Sandra Celoni, Serena Cicerchia, Krisztina Mugnai, Sergio Tognarelli (SC Calcinaia), Marco Costantini (SC Telimar), Yuri Dalla Valle, Simona Grammatico (SC Arno), Alessandro Donegana, Enrica Marasca (Marina Militare), Marco Ferretti (SC Pontedera), Roberto Ferrilli (CC Olbia), Carlo Gaddi, Stefano Luoni (SC Retica), Claudio Giampieri (CC Piediluco), Stefano Gioia (CC Saturnia), Marco Giustiniani (Tirrenia Todaro), Lorenzo Imbastaro, Giovanni Meo (LNI San Benedetto del Tronto), Pietro Lambri (SC Nino Bixio), Pasquale Marigliano (CN Posillipo), Cristina Michieli (SNG Pullino), Luca Migliaccio (CC Roma), Nicola Moriconi, Alessio Sartori (Fiamme Gialle), Bernardo Nannini, Gioia Sacco (SC Firenze), Cristina Palazzi, Francesco Zito (The Core), Andrea Pareschi (SC Villamarzana), Alberto Parise (CC Nettuno), Franco Parnigotto (CR Veneto), Alessandro Perini (C Montescudaio), Francesca Postiglione (Cus Pavia), Filippo Maria Postiglione (Cus Bari), Giancarlo Romagnoli (C Baldesio), Mauro Susca (Pro Monopoli), Gaia Tagliabue (C Cernobbio), Giacomo Taormina (SC Pontedera), Luca Vigentini (C Gavirate), Benedetto Vitale (SC Palermo).

 
 
 
 
 
 
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL