News / Società

Tre ori, tante medaglie e addio alle alluvioni: a Sabaudia straripa  la San Miniato

lunedì 24 Marzo 2014

Tre ori, tante medaglie e addio alle alluvioni: a Sabaudia straripa  la San Miniato

SAN MINIATO, 24 marzo 2014 – Il Meeting Interregionale di Sabaudia doveva essere l’occasione di ripartenza per la Canottieri San Miniato, martoriata dall’inizio dell’anno dalle alluvioni rovesciatesi su Roffia, e così è stato.
 
Il club remiero giallorosso, nonostante le evidenti difficoltà ad allenarsi in barca, si è presentato più che competitivo a Sabaudia, portando a casa un bottino che lascia ben sperare per gli impegni futuri. Nonostante nelle gare del sabato manchi l’acuto, la vittoria, i ragazzi del presidente Enzo Ademollo si fanno vedere preparati, con un argento e un bronzo.
 
La prima piazza d’onore è del doppio Cadetti femminile di Valentina Micheli e Matilde Masini, che vengono sconfitte dalle Fiamme Gialle ma che si prendono la seconda piazza sull’Aniene. Poi i due bronzi, nel giro di dieci minuti: prima Jacopo Yahya è terzo nel 7.20 Allievi B2 dietro Orbetello e Fiamme Gialle, e dopo Chiara Grilli lo imita nel 7.20 Allievi B1, dietro Piediluco e Aniene.
 
Se il sabato porta tre medaglie, la domenica il tre è il numero degli ori: Jacopo Yahya vince nel 7.20 Allievi B2 su Tevere Remo e Firenze, Edoardo Masini vince il singolo Ragazzi su Vigili del Fuoco Billi-Masi di Pisa e Piediluco, Matilde Masini vince il 7.20 Allievi C sulla Canottieri Lazio.
 
Detto delle tre vittorie, tante anche le piazze d’onore: Soraya Corsoni e Chiara Yahya sono argento nel due senza Ragazzi femminile, così come Leonardo Arzilli e Andrea Dauria nel doppio Junior, Francesco Wang nel 7.20 Cadetti, Giulia Campioni nel singolo Under 23 femminile e ancora il duo Corsoni/Yahya nel doppio Ragazzi femminile.
 
Completano la festa due medaglie di bronzo: quella di Francesco Bandini nel 7.20 Cadetti e di Leonardo e Lorenzo Arzilli nel doppio Under 23. Tornando per un attimo alle gare del sabato, menzione speciale per il doppio Cadetti dei già citati Bandini e Wang: sono quinti nella gara più tirata di tutto il programma, con appena tre secondi tra l’argento e il quinto posto e addirittura solo un secondo e mezzo tra terzo e quinto.
 
Grazie a questa bella prestazione sul lago di Paola il morale della San Miniato sale alle stelle, e nonostante le difficoltà a Roffia il circolo giallorosso può guardare con sempre più fiducia alla gara Nazionale di Piediluco, prossimo impegno in calendario.
 

Ufficio Stampa Canottieri San Miniato

Nelle foto canottaggio.org la premiazione di Jacopo Yaha, medaglia d’oro, e dell’azzurra Giulia Campioni, argento in singolo.
 

  

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL