News

Elisabetta Sancassani e Laura Milani nella storia del canottaggio  italiano

mercoledì 11 Settembre 2013

Elisabetta Sancassani e Laura Milani nella storia del canottaggio  italiano

ROMA, 11 settembre 2013 – Ancora loro. Sempre loro. Dopo gli straordinari risultati ottenuti a Lucerna, Elisabetta e Laura hanno centrato un nuovo grande obiettivo: l’oro mondiale. Ma la grandezza di questa medaglia, se possibile, acquista ulteriore valore contestualizzata nell’interezza del percorso di questo doppio. Risultati che nessun equipaggio femminile era riuscito a centrare fino ad ora: “Lì per lì, a caldo, non si realizza – incomincia Laura – poi nei giorni a seguire ci si pensa e ripensa e analizzando tutto si ripercorrono i sacrifici che sono stati fatti. È stata lunga e dura, però con queste soddisfazioni le cose brutte vengono metabolizzate, divenendo esperienze costruttive che rafforzano la consapevolezza ed avvalorano quello che siamo riuscite a fare”.

E aggiunge Elisabetta: “Non era affatto scontato come risultato. Abbiamo vinto due Europei, la Coppa del Mondo a Lucerna e poi il Mondiale. Noi abbiamo dato e fatto il massimo e siamo riuscite ad ottenere il massimo. Non avremmo potuto essere più soddisfatte ma non è stato facile. Per niente”. In particolare Elisabetta ad un certo punto della sua carriera sportiva ha voluto rimettersi in discussione e passare alla categoria pesi leggeri. Mai scelta fu più azzeccata! “La scelta di diventare peso leggero è stata un po’ una sfida con me stessa. All’inizio avevo qualche dubbio, non sapevo se sarei riuscita o meno a farcela invece ho scoperto un nuovo canottaggio e non avrei mai pensato di arrivare a conseguire risultati così importanti. Tutto è stato completamente inaspettato, quindi ancora più bello”.

Oltre alla soddisfazione della medaglia, queste atlete sono state finalmente, meritatamente, al centro della scena mediatica per diversi giorni. Un elemento di grande rilevanza dalla prospettiva dell’atleta che vede riconosciuto il suo impegno: “È sicuramente una cosa molto bella per noi che quotidianamente ci impegniamo per conseguire risultati – riprende Laura – Purtroppo spesso accade che alcuni sport vengano messi da parte a favore di altri. Ottenere degli spazi alla radio piuttosto che in televisione è una conquista, vuol dire che la Federazione sta lavorando bene non solo dal punto di vista della preparazione tecnica ma anche sotto il profilo della cura dell’immagine. È chiaro che si sta puntando a far emergere quegli aspetti del canottaggio che arrivano alle persone, che coinvolgono il pubblico”.

A breve ci sarà l’ultimo impegno della coppia delle meraviglie, poi si incomincerà a progettare la prossima stagione, come chiarisce Elisabetta: “A fine mese ci saranno i campionati italiani pesi leggeri a Sabaudia e abbiamo appena ripreso la preparazione dopo il ritorno dalla Corea. Adesso principalmente sto andando a correre in montagna e ne approfitto per godere degli splendidi paesaggi che offre. Dopo quest’ultimo impegno un po’ di relax”.

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL