News

Università: il CUS Pavia cede al CUS Pisa

domenica 20 Maggio 2012

Università: il CUS Pavia cede al CUS Pisa

ROMA, 20 maggio 2012 – Il CUS Pisa accorcia le distanze nel palmares della regata tra i due atenei di Pisa e di Pavia e chiude la 50° edizione con una bella vittoria che gratifica la città e l’organizzazione che in questa regata 2012 è riuscita ad aggregare le numerose realtà pisane. Dopo tanti anni si sono rivisti un po’ di spettatori sui Lungarni, per seguire un evento che troppe volte è stato vissuto come una semplice gara tra due barche, ma che invece ha dei significati forti e che spesso, un po’ in sordina, è stata disputata da atleti di grande valore; atleti che per le loro società e con la maglia azzurra hanno conseguito risultati di prestigio.

La giornata di sabato sarà ricordata a Pisa anche per la presenza di due armi stranieri molto quotati come gli inglesi dell’Università di Cambridge e i tedeschi dell’Università di Aaken, due equipaggi che hanno onorato la manifestazione sfidandosi con grande impegno.

Andiamo per ordine: la gara (sprint) prevedeva due manche tra Pisa e Pavia disputate a pochi minuti l’una dall’altra, invertendo le corsie per attenuare il possibile gap causato dalla corrente dell’Arno con il risultato determinato dalla differenza dei tempi. La prima “batteria” ha visto Pisa in acqua uno, la corsia favorita, e i ragazzi pisani hanno saputo ben sfruttare il piccolo vantaggio tanto da vincere con uno scarto su Pavia di 2 secondi e 54 centesimi; la seconda batteria ha visto invece vincere Pavia al fil di lana, ma con un minimo scarto di 23 centesimi e la differenza ha quindi decretato la vittoria ai locali che si sono riportati a casa il Trofeo Curtatone e Montanara. Nel frattempo anche gli equipaggi stranieri disputavano le loro manche e i tedeschi di Aaken si dimostravano subito molto più brillanti e tonici del pesante equipaggio inglese vincendo ambedue le batterie. Uno speciale trofeo chiamato “Supremae dignitatis” era stato messo in palio per suggellare questa ricorrenza e a fine giornata c’è stata la sfida tra Pisa e Aaken con i tedeschi ancora vincitori. Anche la giuria si è dimostrata all’altezza della situazione e Manola Marinai e Luca Borgioli hanno saputo tenere bene a freno le difficoltà di allineamento e le irruenze di gara, mentre la cronaca della manifestazione è stata condotta da Edoardo Nicoletti che, da buon livornese, è riuscito a spiegare le vicissitudini di gara senza essere di parte.

Come tradizione di questa manifestazione tutto finisce alla cena di gala con le premiazioni dove il Magnifico Rettore di Pisa Prof. Augello e il Presidente del CUS Pisa Innamorati si sono complimentati con gli atleti ed hanno onorato gli ospiti con coppe e medaglie ricordo e dove i tedeschi di Aaken hanno ancora una volta primeggiato con bevute da brivido.
 

Simona Giuntini

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL