News

Tricolori Assoluti e Junior: le dichiarazioni dei protagonisti

domenica 30 Settembre 2012

Tricolori Assoluti e Junior: le dichiarazioni dei protagonisti

MILANO, 30 settembre 2012

Lorenzo Porzio (Aniene): “E’ la mia ultima gara e chiudo la carriera con il quattro con che vinsi nel 1997 proprio qui all’Idroscalo, un campo di regata bellissimo, nella categoria Junior. Ringrazio i miei compagni di barca per la vittoria di questo quindicesimo ed ultimo titolo italiano“.

Laura Schiavone (CC Irno): “In questo campo di regata non ho mai avuto vita facile, per questo sono contento di aver vinto una gara cosi difficile contro Giada. Per l’ennesima volta il singolo in questa stagione, potrebbe essere la strada da intraprendere per il futuro“.

Alessio Sartori (Fiamme Gialle): “Tornare qui dopo sette anni fa e’ stata emozione forte. I nostri avversari ci hanno dato filo da torcere: ci siamo dovuti impegnar molto per valere la nostra medaglia d’argento“.

Romano Battisti (Fiamme Gialle): “Vorrei gareggiare più spesso in questo campo di regata. E’ una struttura bellissima, sono felice di aver chiuso qui, con una vittoria, questa fantastica stagione“.

Sabrina Noseda (Can. Lario): “Attenzione alla Canottieri Lario anche per il quattro di coppia. Sono contenta di aver remato con Gaia, Claudia e Sara. Ringrazio loro e la mia società insieme al Toio che mi sopporta a Pavia“.

Andrea Palmisano (CC Aniene): “Il due senza nasce dalla forza di volontà di entrambi: dopo il settimo posto degli Europei, io e Peppe De Vita abbiamo dimostrato a Milano il nostro valore e vorremmo proseguire anche la prossima stagione in questa specialità“.

Laura Milani (Fiamme Gialle): “Vincere all’Idroscalo di Milano e’ sempre una grande emozione. Oggi giocavo in casa ed insieme a Betta ci siamo fatte ancora un bel regalo dopo gli Europei“.

Matteo Castaldo (RYC Savoia): “La dedica? Al mio tecnico Andrea Coppola, mi ha dato fiducia in questa settimana per affrontare nel migliore dei modi quest’avventura del singolo maschile. Sono contento poi di aver fatto il migliore dei regali di compleanno a mio papa Nino“.

Armando Dell’Aquila (Fiamme Oro): “La gara e’ stata condotta in maniera molto intelligenza. Abbiamo puntato sul passo e sui secondi mille metri. Bilancio positivo: la vittoria del titolo mondiale e’ stata una grande soddisfazione, motivazione molto forte per proseguire“.

Leopoldo Sansone (CRV Italia): “E’ bello vincere il due con chiudendo cosi la stagione in bellezza. Per me e Peppe e’ la conferma dopo il bell’argento conquistato nella specialità dell’otto“.

Giorgia Lo Bue (Can. Palermo): “E’ stata una gara abbastanza difficile. Siamo partite con la convinzione di esser più determinate delle nostre avversarie. E’ un’emozione bella forte vincere nella categoria assoluta. Se ci fossero state anche le big Claudia e Sara sarebbe stato ancora meglio“.

Francesco Fossi (Fiamme Gialle): “Mi trovo bene a vogare di coppia ed anche il risultato di oggi, in una gara molto combattuta, lo dimostra. Ora un po’ di riposo e poi si inizierà a. preparare la prossima stagione“.

Chiara Ondoli (De Bastiani Angera): “Ci ho creduto sin dall’inizio, questa e’ la mia specialità ed ultimamente non ero riuscita a togliermi le soddisfazioni che volevo“.

Andrea Crippa (Can. Lecco): “Nonostante il poco allenamento assieme di questi ultimi giorni, siamo riusciti ugualmente a esprimerci al meglio ed a piegare la concorrenza della Canottieri Tremezzina. Ringraziamo il nostro allenatore Giovanni Lozza per averci seguito e permesso di ritrovar la miglior condizione in vista dei Campionati Italiani“.

Matteo Lodo (Fiamme Gialle): “Abbiamo diviso gioie e dolori come la regata Under 23 in cui credevamo tutti e due. Oggi e’ stato bello festeggiare nuovamente insieme con un nuovo titolo italiano“.

Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle): “Dedichiamo ai nostri allenatori, siamo riusciti a portar due medaglie d’oro a Europei e Mondiali. Grazie alle Fiamme Gialle, restera’ per noi una stagione indimenticabile“.

Tiziano Evangelisti (Can. Civitavecchia): “Bella gara, negli ultimi 250 metri ho dovuto rispondere agli attacchi dei miei avversari. Non c’e due senza tre: dopo Europei e Mondiali, mancava il titolo italiano e l’ho conquistato oggi. Questi successi mi stimolano ad andar avanti con ancora maggior fiducia“.

Luca Rambaldi (Can. Ravenna): “Io, Mumolo e Magni abbiamo provato ad attaccare Evangelisti ma non siamo riusciti nel nostro obiettivo. Per me tornare al singolo non e’ stato semplice dopo l’estate in quattro di coppia ma il secondo posto e’ comunque un buon risultato“.

Giovanni Abagnale (CN Stabia): “Gara bellissima, sensazioni stupende. Ringrazio il mio compagno Curcio ed il timoniere Cascone per questo risultato. E’ il completamento di una stagione stupenda, una gioia che condividiamo con il nostro allenatore Antonio La Padula ed il nostro dirigente Giuseppe Abbagnale“.

Giovanni Curcio (CN Stabia): “Felici per questa vittoria, rivolgiamo un caro saluto al nostro Gioacchino Cascone

Tommaso Borsini (Limite sull’Arno): “Abbiamo gestito nel migliore dei modi le nostre energie in questa finale per una condotta di gara impeccabile. Ho una figura importante in società: con Lorenzo Carboncini mi sento altamente stimolato“.

Elisa Mapelli (Can. Tritium): “Squadra affiatata, contavamo sul valore di questo quattro di coppia. Eravamo sicure di poter vincere grazie alla preparazione del nostro coach Peppo Colombo“.

Niccolo Del Bravo (Can. Firenze): “E’ stata una gara sofferta, il Corgeno ci ha sorpreso con una partenza bruciante e siamo stati bravi a non scomporci ed a rientrare colpo su colpo. Dedica ai genitori, a Luigi ed a tutto lo staff tecnico e dirigenziale ed ai miei compagni Duccio e Leonardo che ci hanno messo tre anni insieme a me per raggiunger questo risultato“.

 
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL