News / Società

“Firenze” in massa ai Campionati del Mare

venerdì 12 Ottobre 2012

“Firenze” in massa ai Campionati del Mare

FIRENZE, 12 ottobre 2012 – Leggendo le statistiche delle iscrizioni dei Campionati Italiani in Tipo Regolamentare, sulle storiche yole da mare e in programma a Sabaudia il 13 e 14 ottobre, balzano agli occhi i numeri relativi alla partecipazione della Società Canottieri “Firenze”: con quarantotto atleti iscritti, il circolo biancorosso è la seconda forza tra le quasi cinquanta società al via per partecipazione, seconda solo ai triestini del Saturnia, che schierano cinquantasei atleti.

Numeri importanti che fanno capire le intenzioni del direttore tecnico Luigi De Lucia: fare più punti possibile per il Trofeo del Mare e, soprattutto, per la Coppa Montù, la graduatoria nazionale a punteggio riservata alle società.

Una classifica nella quale da anni la Canottieri si attesta ai primi posti, ma che quest’anno può avere risvolti incredibili, e non può essere altrimenti alla luce di tre titoli iridati Junior, quattro europei nella stessa categoria, una pioggia di medaglie alla Coupe de la Jeunesse, un atleta in azzurro ai Giochi Paralimpici, nove titoli italiani vinti già tra Ragazzi, Junior e Under 23.

100% e oltre di forza e concentrazione da dare anche a Sabaudia dunque per il sodalizio biancorosso, che ha come primo obiettivo, non impossibile, riconfermare lo straordinario tricolore conquistato nel 2011 a Napoli sull’otto yole Senior (nella foto in premiazione) sconfiggendo i mostri sacri dell’Aniene.

La lotta quest’anno sarà proprio con il Saturnia, già battuto agli Italiani Under 23 sull’otto, ma non sono da sottovalutare anche i torinesi del Sisport FIAT, i romani del Tirrenia Todaro e il giovane equipaggio del CUS Bari.

Attesa anche per la gara del GIG a quattro Ragazzi, dopo che ai Tricolori fuoriscalmo a Piediluco nella categoria i fiorentini hanno dominato le gare del due senza, quattro con e dell’otto.

Molta attenzione è poi verso le gare Master. Quest’anno è davvero folta la pattuglia di amatori della “Firenze” che torna in barca per divertirsi sì, ma cercando sempre il massimo risultato. In gara due canoini (Massimo Mazzetti e Stefano Ruocco), tre doppi canoe (Jacopo Grassi e il direttore sportivo di tanti successi Giancarlo Tarchi, Alessandro Amorini e Mauro Sventer, Alessandro Leporatti e Alessandro Mignani), e due quattro yole (Giorgio Bani, Fabio Biagini, Alberto Menini, Saverio Iotti e timoniera Carla Ragionieri, e Filippo Cozzi, Leonardo Magnatta, Leonardo Guarducci, Simone Santi con il pluridecorato timoniere della squadra agonistica Giovanni Morescalchi).

Tutti Master, ma di spessore e in tanti con un’importante carriera alle spalle. Basti pensare a Filippo Cozzi, oggi nel Consiglio Direttivo del club dopo aver vinto un argento iridato Junior sul due con nel 1999, essere stato nel gruppo pre-olimpico per Atene 2004 e vincitore di svariati titoli italiani, o ai vari Bani, Biagini, Menini e Sventer, pluricampioni d’Italia e più volte azzurri negli anni ’60 e ’70.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL