[an error occurred while processing this directive]

[an error occurred while processing this directive]

   
 

La FEDERAZIONE: il Presidente Federale

  

Nato a Pompei il 24 luglio 1959 e sposato con Ermelinda Esposito e padre di Vincenzo e Gaia. Ha conseguito il diploma ISEF (equiparato alla laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive) ed è dirigente bancario presso la BNL dove ha ricoperto l’incarico di Gestore del Portafoglio Clienti Premium, Gestore del Portafoglio Clienti Business e, attualmente, è impegnato come Client Partners nel Comparto Sviluppo e Raccolta sempre della BNL. Presidente della Federazione Italiana Canottaggio per il quadriennio 2013-2016, componente del Consiglio Nazionale del CONI, è stato rieletto per il secondo mandato il 27 novembre 2016 (quadriennio 2017-2020). Durante la sua carriera come dirigente sportivo ha ricoperto prima il ruolo di Consigliere con Delega allo Sport e poi quello di Vice Presidente del Circolo Nautico Stabia contribuendo, in modo determinante, alla crescita sportiva di atleti che hanno vestito la maglia azzurra ed hanno consolidato la tradizione remiera del sodalizio sportivo dal quale proviene.


Nel 2000 è stato eletto Presidente del Comitato Regionale FIC Campania e, dal 2001 al 2004, ha ricoperto con successo il ruolo di Vice Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, con delega all’Area Tecnica, concludendo il quadriennio con la vittoria da parte degli equipaggi azzurri, allenati dal Dottor La Mura, di tre medaglie di bronzo alle Olimpiadi di Atene. Ha partecipato come atleta a quattro edizioni dei Giochi Olimpici, mentre a due edizioni vi ha preso parte come dirigente. Nel 1997 la FISA, per i risultati sportivi ottenuti, gli ha conferito la medaglia “Thomas Keller”, la massima onorificenza nel mondo del canottaggio. E' Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (1993), Medaglia d’Oro al Valore Atletico e sono stato insignito dal CONI del Collare d’Oro al Merito Sportivo. E' Socio Onorario della Federazione Italiana Canottaggio e Stella d’Oro al Merito Sportivo del CONI. Come atleta ha gareggiato nella specialità del due con, insieme al fratello Carmine e con Giuseppe Di Capua (timoniere), ed ha vinto le Medaglie d'Oro alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, Seul 1988 e la Medaglia d’Argento alle Olimpiadi di Barcellona 1992, quest'ultime lo hanno visto anche nel ruolo di Portabandiera della Delegazione Olimpica Italiana (il primo Alfiere proveniente dal canottaggio).


Sempre con il due con, e sempre insieme a Carmine e "Peppiniello", ha partecipato a svariate edizioni dei Campionati del Mondo vincendo 7 medaglie d’oro (Monaco di Baviera nel 1981, Lucerna nel 1982, Hazewinkel nel 1985, Copenaghen nel 1987, Bled nel 1989, Lake Barrington nel 1990 e Vienna nel 1991), due Medaglie d’Argento (Nottingham nel 1986, Racice nel 1993) ed una di bronzo (Duisburg nel 1983). Con i colori del CN Stabia ha vinto 28 titoli di Campione d’Italia: 2 titoli nel due con juniores (1976 e 1977 con Domenico Aiello); 4 titoli nel due con seniores B (1978 con Gennaro Cavaliere, nel 1979 con Antonio Dell’Aquila, nel 1980 e nel 1981 con Carmine Abbagnale); 1 titolo nel quattro con seniores B (1981); 17 titoli nel due con assoluto (nel 1977 con Andrea Coppola, nel 1978 con Gennaro Cavaliere, nel 1979 e 1980 con Antonio Dell'Aquila, dal 1981 al 1990, annualmente, e poi nel 1992, 1993 e 1995 con Carmine Abbagnale); 1 titolo nel quattro con nel 1983; 3 titoli nell’otto (nel 1981, nel 1984 e 1985). Per il suo trascorso agonistico il CONI ha deciso di inserire il suo nome, e quello dei fratelli Carmine e Agostino, nella “Walk of Fame” delle Leggende dello Sport Italiano.

 
  
  
Torna indietro
 
   
   
 

[an error occurred while processing this directive]

 
[an error occurred while processing this directive]