TROFEO DELLE REGIONI 2007
Una squadra giovane in bella evidenza
LA POLISPORTIVA LAVORATORI DI TERNI

Corgeno – Per vecchia abitudine quando a qualche manifestazione è prevista la classifica finale a punti si fa preventivamente un conteggio approssimato degli equipaggi partecipanti di ogni società, ed in questo caso di regioni, ed il “pronostico” è quasi azzeccato. E non poteva essere diverso per la Lombardia, che oltre a tutto “giocava in casa”. Ma la simpatica sorpresa è venuta dall'Umbria, che sì ha portato un discreto numero di ragazzini, oltre a tutto ben preparati e per i quali non possono mancare i complimenti per i molti risultati a podio nel meeting giovanile, ma che nella classifica finale del Trofeo ha concluso con un brillante terzo posto, a ridosso dei “grandi” ed in questo caso Lombardia e Toscana, regioni che dall'insediamento degli attuali presidenti, Bassi in Lombardia e Faggioli in Toscana, hanno instaurato un proficuo, naturalmente sportivo, confronto. In qualche caso la contrapposizione si accende un po', ma sempre sulle note della correttezza, come quando simpaticamente il presidente Faggioli fa notare a Bassi l'esondazione dimensionale delle scritte promozionali sugli scafi lombardi. Anzi, la contrapposizione verbale opportunamente incanalata nel solco del reciproco rispetto non può che fare bene alla crescita delle singole realtà sportive.
Ed appunto una delle interessanti realtà in evidenza alle regate di Corgeno è l'Umbria, con la Polisportiva Lavoratori di Terni, sodalizio giovane che riscopre antichi percorsi non tanto al traino della forte presenza del Centro Federale sul Lago di Piediluco, quanto per più lontane memorie, quando il lago umbro molti decenni fa accoglieva un canottaggio in crescita e che sulle tranquille acque del “cuore verde” d'Italia ospitava importanti confronti remieri.
Ed è interessante ripercorre il cammino dei ragazzini umbri sulle acque del tranquillo lago di Comabbio, dove una attivissima Canottieri Corgeno nata all'amore remiero attraverso il canottaggio a sedile fisso, oggi sta crescendo a vista d'occhio anche nello scorrevole e organizza ogni anno qualcosa di più importante (e l'anno venturo ancora tutti qui per il Festival dei Giovani).
Così le conclusioni degli umbri nel meeting giovanile:
7,20 cadetti maschile, gara d'apertura del programma: 1. Lorenzo Trastulli. Poi nel singolo altro successo dei ternani con Marco Ferracci. Nel doppio, vinto dai ragazzi della “centenaria” Sebino di Lovere, che idealmente attraverso le reciproche ferriere si gemellerebbe con Terni, ecco il sesto posto di Matteo Serafini e Riccardo Cecchi. Ma subito dopo ecco la rimonta ternana nel singolo femminile con Elena Coletti, mentre negli allievi C maschile Andrea Fantini conclude ad un onorevole quarto posto.
Dopo una notte di pausa, ecco ancora in acqua le svettanti magliette gialle e Tommaso Mazzarini riporta i colori ternani al primo posto nel 7.20 allievi B, e nella successiva manche Michele Mazzarini vince la medaglia d'argento.
Ed eccoci all'appuntamento con il Trofeo delle Regioni :
Marco Ferracci nel singolo cadetti e con il buon risultato di 5'38”3 si aggiudica l'oro. E altrettanto farà subito dopo Elena Coletti (6'06”8) nel femminile. Ed infine ottima conclusione per la squadra umbra col terzo posto di Matteo Serafini e Riccardo Cecchi (5'39”1) nel doppio cadetti maschile.
Una conclusione di grande soddisfazione, che premia i meriti dei giovanissimi atleti e dei tecnici del sodalizio, che certamente nei prossimi anni ci faranno ritrovare questi simpatici ragazzi anche negli “squadroni” in preparazione al Centro Federale.

Ferruccio Calegari
Ufficio Stampa FIC Lombardia

   
Torna indietro