QUESTA PROVA DI COPPA DEL MONDO CI SERVIRA' PER TESTARE IL NOSTRO STATO DI SALUTE

Il direttore tecnico Andrea Coppola LINZ (Austria), 2 giugno 2007 - Il direttore tecnico Andrea Coppola ha così commentato la prestazione complessiva degli azzurri dopo due giornate di gare, alla vigilia delle finali di Coppa del mondo a Linz: “Dopo il Memorial D’Aloja a Piedluco eravamo venuti a questa gara di Coppa consapevoli che sarebbe stata una regata impegnativa, soprattutto per testare il nostro stato di salute. Sinceramente da qualche barca mi sarei aspettato qualcosa di più ma siamo in una fase iniziale della preparazione ed è naturale che in corso d’opera debba essere apportato qualche correttivo. Dobbiamo considerare anche le assenze ed il fatto che molti atleti hanno gareggiato malgrado i malanni. Siamo in un anno particolare, nel quale dobbiamo puntare ai Mondiali di fine agosto che assegneranno le qualificazioni olimpiche e, dopo le scremature iniziali, questo test ci consentirà di prendere coscienza, atleti compresi, del nostro stato di salute momentaneo e di che cosa fare ancora per migliorarlo. Certo, se avessimo qualificato anche altre barche saremmo stati contenti ma non è detto affatto che chi vince qua poi vinca il mondiale. Tutto questo serve a confermare quello che si vede durante gli allenamenti e decidere quello che ci sarà da fare”.

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro