MARCO BOVO UN COACH ITALIANO CHE INSEGNA A REMARE NEGLI STATES 

Tra i molti italiani che abbiamo incontrato sulle rive del campo di regata di Princeton v’era anche Marco Bovo, figlio di Giorgio Bovo, stimato allenatore italiano prima con la Marina Militare e poi con altre società italiane, e nipote del compianto Mario Bovo, grande “condottiero” del canottaggio targato Marina Militare. “Mi ha fatto molto piacere vedere come il canottaggio italiano si sia ricordato della figura di mio zio - dice Marco -; sono anni che manco dall’Italia ma seguo con interesse, attraverso il sito federale, tutto quello che accade nel canottaggio italiano”. Marco, giovane quarantunenne in carriera, si è trasferito negli USA nel 1995 per lavorare per conto della NASA interessandosi, essendo un web designer e meeting manager, dell’organizzazione di conferenze stampa e convegni per conto dell’Ente Spaziale Americano. Ma la passione per il remo, che gli ha trasferito il padre Giorgio all’età di 6 anni, e poi la carriera agonistica del fratello Daniele prima con i colori della Canottieri Padova e poi con le Fiamme Gialle, gli ha consentito di proporsi come tecnico, impegno che svolgeva anche in Italia, presso i rowing club statunitensi. “Non potevo stare lontano dal canottaggio e quindi mi sono messo a cercare un club in cui potevo allenare - chiosa ancora Marco -, ed il primo con cui ho lavorato è stato il Community Rowing Club di Boston, poi mi sono spostato all’University Rowing Club sempre di Boston, sono stato coach del Potomac Boat Club di Washington D.C, nel 2003 ho collaborato con il settore pesi leggeri della nazionale USA, ho ricoperto il ruolo di Direttore Esecutivo del Miami Beach Rowing Club ed ora alleno il Capital Rowing Club di Washington D.C che ha partecipato a questa World Masters Regatta vincendo una medaglia d’oro, cinque d’argento e 2 di bronzo”.
Marco Bovo, oramai ben inserito nella complessa società americana, appare soddisfatto del lavoro che svolge, e del ruolo tecnico ricoperto in seno all’attuale società, però sta pensando seriamente di fare ritorno in Italia per svolgere lo stesso lavoro. Noi gli auguriamo ancora tanto successo e di coronare i suoi sogni.

Nella foto: Marco Bovo e con l'atleta Penelope Wrenn


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro