REMOERGOMETRO E SALUTE, LE CONFESSIONI DI UNA DISABILE

ETON, 26 agosto - La teenager Jenny Bolland di Calverton è nata con una paralisi celebrale ma è riuscita a mantenersi in forma malgrado la sua disabilità grazie all’uso di remoergometro munito di uno speciale seggiolino.
I movimenti del corpo della sedicenne e la sua coordinazione muscolare sono seriamente danneggiati ed, essendo forzata sulla sedia a rotelle, è praticamente impossibile per lei fare esercizi, migliorare la postura, né tanto meno fare i piccoli movimenti del corpo.
Le persone affette da paralisi celebrale hanno la tendenza a piegarsi in avanti e indietro a causa del tono muscolare molto debole e all’instabilità delle anche.
Alla mamma di Jenny, Sally, è venuta in mente l’idea di un “vogatore” dopo aver letto un articolo sull’Evening Post che parlava di una ditta di Nottingham che stava sviluppando macchine per atleti paraplegici.
La signora Bolland ha contattato la sede della Concept2 di Wilford che ha invitato madre e figlia per una prova.
Jenny ha usato uno speciale seggiolino in fibra di vetro munito di un supporto extra che le permetteva di tenere il suo corpo in maniera simmetrica. Il test è stato positivo e la famiglia di Jenny ha deciso l’acquisto del macchinario.
Da aprile Jenny ha vogato per un chilometro al giorno, fino a che aveva fiato e le sue guance non si infiammavano. Si è presa solo una pausa di un mese preparare un esame scolastico.
Jenny dice: “Dal momento che sono su una sedia a rotelle non ho molte opportunità di innalzare il mio ritmo cardiaco o fare un po’ di ginnastica. Da quando ho il mio speciale remoergometro a casa posso fare ginnastica tutti i giorni. Mi sento meglio da quando lo uso. Mi sento più energetica e ciò si sta ripercuotendo in positivo sul mio stile di vita”.
La madre di Jenny, 54 anni, dice aggiunge che i benefici dell’allenamento sono già visibili. Non solo ha reso il cuore di Jenny più forte e tonico, ma ha anche migliorato di non poco la sua postura. “La differenza si può notare anche nelle sue spalle, inoltre ora Jenny è più elastica ed è molto più semplice infilarle l’uniforme della scuola”.
Ben Addison della Concept2 ha detto che la ditta fornisce equipaggiamenti e macchinari da ginnastica accessibili a persone disabili. “Mantenere un buon ritmo cardiaco e fare attività fisica è un beneficio per tutti e deve essere possibile a tutti”.

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro