SIMONE MIRAMONTI, LA SUA NUOVA PASSIONE E’ LA BARCA  

simone miramonti.JPGETON, 25 agosto - Oggi è arrivato secondo nella sua specialità (AM1x) dell’adaptive rowing dopo aver vinto quest’anno un titolo tricolore; domani dovrà disputare il recupero per andare avanti in questo Mondiale. Parliamo dell’ingegnere Simone Miramonti, 34enne di Angera (Va) che se la cava bene anche con le lingue inglese e francese ed ha trascorsi natatori dove si è aggiudicato, con tanto di record, 5 titoli italiani, un argento europeo (1991) ed un oro mondiale Master (2003) nei 200 delfino. Si è avvicinato al canottaggio presso il Circolo Canottieri Gavirate dove ha trovato Paola Grizzetti. Tra gli atleti italiani dell’adaptive rowing è forse l’unico, assieme alla romana Paola Protopapa, che svolgeva già prima un’attività sportiva ad alto livello agonistico. Già, perché a Simone un brutto giorno dell’ottobre 2004, nel corso di una delle abituali arrampicate in montagna, si stacca un chiodo dalla parete e precipita. I soccorsi, data la posizione in cui si è venuto a trovare, ritardano e lui oggi si sente vivo due volte grazie anche al fatto che, quando ha finito il lavoro, può salire in barca e fare canottaggio.

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro