GRAZIE CAROLINE & C., UFFICIO STAMPA PERFETTO

ETON, 23 agosto - Nel Paese che ha dato i natali al canottaggio e che si prepara ad ospitare nel 2012 i Giochi Olimpici, proprio su questo stesso lago di Dorney dove fervono i lavori di sistemazione del bacino di risalita e defaticamento, non potevano che fare le cose in grande anche nell’attuale edizione iridata. A dirigere l’organizzazione c’è Sir Steve Redgrave, che nel mondo del remo non ha bisogno di presentazione e può offrire utili consigli per la soluzione di problemi che in carriera ha toccato con mano. In occasione del Mondiale 2006 sono state allestite tribune coperte da teloni per 3800 posti, cui si debbono sommare altri 500 posti per la Fisa Family e Vip, mentre per le finali di sabato e domenica sono attese altre 3000 persone che troveranno posto sui prati che costeggiano il campo di regata.
L’ufficio stampa è stato affidato a Caroline Searle, nostra vecchia amica e persona davvero competente, forse parente alla lontana (non lo esclude, ma non ne è certa) dai ‘fratellini’ che beffarono i Fratelloni (Abbagnale) ai Giochi olimpici di Barcellona ‘92. Caroline, due figli di 9 ed 11 anni, concilia con sacrifici immaginabili gli impegni di famiglia con il non facile lavoro che le è stato assegnato per questi Mondiali. Sempre gentile con tutti e disponibile a risolvere ogni problema, ha imparato l’italiano in due anni di scuola e parla correttamente anche il francese. Ha “arruolato” e preparato adeguatamente ai loro compiti 20 bravissimi ragazzi volontari e li ha sommati ai 4 professionisti che dirigono la struttura stampa. Ha dotato un’efficientissima tribuna stampa con 130 posti a sedere, con tanto di monitor e schermo dati per le postazioni radio-televisive. La sala stampa ha 130 comodissime postazioni di lavoro collegate tramite rete wireless, o adsl, macchine fotocopiatrici e tecnologie ultramoderne che permettono, dopo pochi minuti, di avere sul tavolo il risultato delle gara appena conclusa e, a fine giornata, il riepilogo. Difficilmente, nei tanti Mondiali ed Olimpiadi che abbiamo avuto modo di frequentare, abbiamo visto organizzazione ed efficienza simili.
D’altronde l’esperienza acquisita da Caroline è notevole, prima sul campo come giornalista – e quindi in grado di valutare oggi le esigenze dei colleghi - e poi come addetto stampa della Federazione britannica di badmington, che ha lasciato dopo due anni perché chiamata, sempre col ruolo di addetto stampa, al Comitato olimpico inglese per il quale ha seguito le Olimpiadi di Seul e Barcellona. Poi, per libera scelta, ha svolto il ruolo di coordinatrice degli uffici stampa in campionati del mondo ed europei di ben 31 sport. Un background di tutto rispetto che è una garanzia per color che avranno la fortuna di frequentare, fra otto anni, la sala stampa delle seconde Olimpiadi di Londra.

(Nella foto di Mimmo Perna: Carol Searle; Carol con i giornalisti Morabito, Martellini e Tonali; giornalisti al lavoro in sala stampa - cliccare sulle immagini per ingrandire)


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro