PORZIO – DE VITA: “AVVERSARI AVVERTITI, CI SIAMO ANCHE NOI”

giuseppe de vita, lorenzo porzio (1).JPGETON, 23 agosto – E’ una delle barche azzurre inedite di questo Mondiale ed alla prima uscita ufficiale ha destato un’ottima impressione. Il due senza di Lorenzo Porzio e Giuseppe De Vita, piazzandosi secondo in batteria alle spalle dei sudafricani Cech e Di Clemente vicecampioni uscenti, si è guadagnato con pieno merito un posto nelle semifinali di domani.
Quest’anno Porzio aveva già gareggiato in due senza a Lucerna insieme a Francesco Gabriele ottenendo un convincente secondo posto dietro a Nuova Zelanda, Gran Bretagna e Germania; per De Vita, invece, è un ritorno al passato dopo essere già stato su quella barca dal 2002 al 2004. Il duo, assemblato dal dt Giuseppe de Capua durante il raduno di Livigno, sembra aver già raggiunto un buon assieme.
“In un certo senso sono rimasto sorpreso anch’io perché era la prima volta che vogavamo insieme in una gara vera ed in quella batteria oltre ai sudafricani avevamo altri avversari molto forti come Jagar e Stojic (Serbia Montenegro) che avevano vinto in Coppa del Mondo a Monaco, e gli olandesi quarti a Lucerna”, confessa Porzio, il venticinquenne romano dell’Aniene che studia Composizione e direzione d’Orchestra al Conservatorio di Santa Cecilia. “Ma proprio per questo, forse, eravamo tranquilli, il fatto di non aver niente da perdere non ci ha fatto avvertire grosse pressioni”.
L’interpretazione della gara è stata perfetta: partito benissimo, il duo azzurro ha tenuto testa ai sudafricani fino ai 1200 metri poi, superato da questi ultimi, ha gestito con tranquillità il secondo posto che gli garantiva comunque il passaggio di turno.
La preoccupazione più grande in gara ce l’ha data il vento – puntualizza De Vita – soprattutto perché era laterale ed abbiamo corso il rischio di ‘scarrocciare’”.
“Dopo questa prova in batteria – conclude Porzio – abbiamo scoperto un po’ le nostre carte e questo ci renderà più difficile la semifinale. Ma al tempo stesso abbiamo fatto capire agli altri che ci siamo anche noi”.


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org

Torna indietro