A Giuseppe de Capua la coppa vinta dall’otto dell’Aniene
(Foto Mimmo Perna ©)

COMUNICATO STAMPA

ROMA, 26 aprile – La 19ª edizione del Memorial Paolo d’Aloja, la regata internazionale che si è svolta nello scorso fine settimana sul lago di Piediluco (Terni), dove ha sede il Centro tecnico remiero federale, ha avuto un’appendice significativa.
La coppa vinta dall’otto formato quasi per intero da atleti della Canottieri Aniene (Carlo e Niccolò Mornati, Raffaello Leonardo, Dario Dentale, Mario Palmisano, Pierpaolo Frattini, Lorenzo Porzio, Gaetano Iannuzzi al timone) e da Valerio Pinton delle Fiamme Gialle è stata, infatti, donata a Giuseppe de Capua, il nuovo direttore tecnico del remo azzurro. La consegna è avvenuta al termine delle gare da parte degli stessi atleti, dei due tecnici Riccardo Dezi e Giovanni Suarez, e di Davide Tizzano, l’olimpionico di Seul 1988 ed Atlanta 1996, da poco team manager degli equipaggi in proiezione olimpica del circolo romano.
Sono particolarmente legato a de Capua – ha dichiarato Tizzano – perché come atleta sono praticamente nato con lui: è stato il mio tecnico quando nell’86 a Roudnice (nell’attuale Repubblica Ceca, allora Cecoslovacchia) vinsi sul singolo il Mondiale juniores, ed era anche l’allenatore del quattro di coppia che si laureò campione olimpico a Seul due anni dopo”. Su quella barca, oltre a Davide, Davide Tizzano con l'otto dell'Anienec’erano anche Agostino Abbagnale (insieme avrebbero rivinto l’oro sul doppio ai Giochi di Atlanta ’96), Gianluca Farina e Piero Poli; questi ultimi due sono stati chiamati da de Capua a far parte dello staff federale: Farina è responsabile del Settore maschile senior e pesi leggeri nella vogata di coppia mentre Poli, medico, è componente della Commissione tecnica.
E’ un gesto che ho molto apprezzato e mi ha fatto un enorme piacere – ha ribattuto de Capua – perché dimostra la disponibilità e la volontà da parte di tutti di voler lavorare insieme per un obiettivo comune”.
L’otto dell’Aniene rientra, infatti, nel cosiddetto ‘Progetto Pechino’ che punta a costruire un forte equipaggio societario in grado di partecipare con grandi ambizioni ai Giochi olimpici del 2008.
Sono già stato a Roma nella loro sede per seguire di persona gli allenamenti; lo farò ancora nei prossimi giorni anche perché le due vittorie ottenute sabato e domenica scorsi al Memorial d’Aloja hanno qualificato di diritto la barca per la Coppa del Mondo in programma a Monaco di Baviera dal 17 al 19 giugno”.  

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: comunicazione&marketing@canottaggio.org
 

Torna indietro