Memorial d’Aloja, Pettinari torna alla vittoria

 

COMUNICATO STAMPA

PIEDILUCO, 23 aprile – La prima giornata di finali del 19° Memorial internazionale Paolo d’Aloja ha giΰ fornito interessanti riscontri positivi ai canottieri azzurri ed al nuovo direttore tecnico della Nazionale Giuseppe de Capua, che rispetto a Giuseppe La Mura ha diversificato i criteri di selezione degli equipaggi, che – almeno in questo avvio di stagione – privilegiano il lavoro delle societΰ a quello del Centro federale di Piediluco.
Leonardo Pettinari, il pluricampione mondiale e vicecampione olimpico di Sydney 2000 sul doppio pesi leggeri insieme ad Elia Luini, dopo la sfortunata parentesi dei Giochi di Atene dove fu fermato da un infortunio alla spalla, θ tornato al successo sul doppio senior (ha ancora qualche problema di peso) in coppia col compagno di Forestale Stefano Basalini; solo quinti i greci Polymeros e Skiathitis, medaglia di bronzo agli ultimi Giochi olimpici (anche loro, allora, nella categoria pesi leggeri), che ieri avevano vinto la batteria.
Vittoria anche per l’ex compagno di barca Elia Luini, da poco approdato nelle file dell’Aniene, che si θ aggiudicato la gara del doppio leggero con l’italo portoghese Bruno Mascarenhas della Canottieri Roma, bronzo in quattro senza ad Atene 2004.
Degli altri successi azzurri, particolarmente convincenti quelli dei due singolisti, entrambi delle Fiamme Oro, rispettivamente nei senior e nei pesi leggeri: Lorenzo Carboncini, iridato in carica nel quattro con, e Lorenzo Bertini (ad Atene compagno di barca di Mascarenhas), che ha preceduto il giapponese Takeda, altro finalista olimpico. Scontate anche le affermazioni del quattro di coppia delle Fiamme Gialle con Matteo Stefanini, Simone Raineri (che ha sostituito all’ultimo momento l’indisposto Alessio Sartori), Simone Venier e Federico Gattinoni, e dell’otto targato Aniene di Lorenzo Porzio, Niccolς Mornati, Pierpaolo Frattini, Valerio Pinton (in prestito dalle Fiamme Gialle), Mario Palmisano, Dario Dentale, Raffaello Leonardo, Carlo Mornati, timoniere Gaetano Iannuzzi: gara, questa, nella quale θ giunto terzo l’equipaggio egiziano nel quale erano stati rimpiazzati i due canottieri scomparsi (vedasi comunicato stampa a parte).
Mentre nelle gare femminili, Elisabetta Sancassani in coppia con Laura Schiavone ha superato l’ex compagna del doppio medaglia di bronzo ai Mondiali di Siviglia 2002 Gabriella Bascelli, nell’occasione in barca con Alessandra Caraffini.
Domani seconda giornata di finali.
 
FINALI – RISULTATI
Seniores
Uomini
Singolo: 1. Italia (Carboncini) 7’30”80, 2. Turchia 7’39”80, 3. Italia (Pignone) 7’42”10, 4. Italia (Borghesi) 7’43”60, 6. Italia (Cursaru) 8’16”30
Due senza: 1. Italia (Agamennoni, Lari) 6’57”90, 2. Grecia 7’02”00, 3. Italia (Ragona, D’Emilio) 7’11”50
Doppio: 1. Italia (Basalini, Pettinari) 6’41”30, 2. Italia (Ghezzi, Raineri) 6’43”10, 3. Ucraina 6’44”00, 6. Italia (Righetti, Negrini) 7’09”10
Quattro senza: 1. Italia (Mulazzani, Massimo, Tramontano, De Vita) 6’15”70, 2. Italia (Ingargiola, Resemini, Introzzi, Cerasola) 6’21”00, 3. Italia (Verzotti, Penna, Tranquilli, Canciani) 6’24”90
Quattro di coppia: 1. Italia (Stefanini, Raineri, Veier, Gattinoni) 6’10”00, 2. Italia (Moncada, Gilardoni, Lodigiani, Miani) 6’17”10, 3. Ucraina 6’23”80
Otto: 1. Italia (Porzio, N. Mornati, Frattini, Pinton, Palmisano, Dentale, Leonardo, C. Mornati, tim. Iannuzzi) 5’52”70, 2. Italia (Messina, Lunardi, Motta, Cumbo, Battisti, Varrone, Centasso, Mautone, tim. Berlingerio) 6’01”70, 3. Egitto 6’10”40, 4. Italia (Marino, Grossi, De Coro, Scala, Mannucci, D’Altilia, Fasoli, Mautino, tim. Curiale) 6’16”40
Donne
Singolo: 1. Ucraina (Guba) 8’21”20, 2. Italia (Spinello) 8’22”90, 3. Grecia 8’29”60, 4. Italia (Baratto) 8’36”90
Doppio: 1. Italia (Schiavone, Sancassani) 7’31”50, 2. Italia (Caraffini, Bascelli) 7’36”20, 3. Ucraina 7’38”20
Pesi leggeri
Uomini

Singolo: 1. Italia (Bertini) 7’35”90, 2. Giappone 7’37”10, 3. Italia (Vleck) 7’44”40
Doppio: 1. Italia (Luini, Mascarenhas) 6’50”20, 2. Italia (Pellolio, Danesin) 6’55”20, 3. Tunisia 7’22”60
Quattro senza: 1. Italia (Savriθ, La Padula, Castaldo, Goretti) 6’22”50, 2. Italia (Scala, Gabriele, De Piccoli, Cecchin) 6’25”20, 3. Grecia 6’28”00
Donne
Singolo: 1. Grecia (Biskitzi) 8’32”50, 2. Italia (Milani) 8’35”20, 3. Italia (Marasca) 8’56”60
Doppio: 1. Grecia (Tsiavou, Sakellaridou) 7’43”90, 2. Italia (Tamboloni, Mai) 7’48”90, 3. Italia (Cappabianca, De Stefano) 7’51”30, 4. Italia (Sannita, Minzon) 8’14”50
Juniores
Uomini

Singolo: 1. Italia (Rosetti) 7’57”04, 2. Grecia 8’04”02, 3. Tunisia 8’19”00
Doppio: 1. Italia (Palma, Messina) 6’53”50, 2. Italia (Durante, Boschelli) 6’57”00, 3. Tunisia 7’27”20
Due senza: 1. Italia (De Maria, Dell’Aquila) 7’19”70, 2. Grecia 7’25”00, 3. Grecia 7’29”02, 4. Italia (Michelotti, Fossi) 7’54”05
Quattro senza: 1. Italia (Scardino, Serventi, Petrillo, Palmisano) 6’44”60, 2. Italia (Novelli, Callori, Santini, Cipolla) 6’51”40
Donne
Singolo: 1. Italia (Alleruzzo) 8’45”04, 2. Grecia 8’58”09, 3. Italia (Gallo) 9’02”00
Due senza: 1. Italia (Espaρa, Wurzel) 8’16”09, 2. Italia (Renzetti, Di Massimo) 8’26”01, 3. Italia (Martin, Tremul) 8’42”08
 

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. 06 - 36858694 – Fax 06 - 36858148
E-mail: comunicazione&marketing@canottaggio.org
 

Torna indietro