Venerdì 22 Aprile 2005

Aniene e Roma protagonisti a Piediluco
di Enrico Tonali

ROMA capoccia in due specialità olimpiche nel 1° Meeting Nazionale di canottaggio sul lago di Piediluco, una trasferta che valeva anche come passi per il 19° Memorial Internazionale Paolo d’Aloja di questo fine settimana (sulle stesse acque umbre), con 8 Paesi al via: Egitto, Grecia, Giappone, Italia, Slovacchia, Tunisia, Turchia ed Ucraina, con 94 equipaggi, tra cui parecchie medaglie dei Giochi 2004 di Atene. Domenica scorsa a primeggiare nel Meeting, per i Circoli capitolini, sono stati due nuovi equipaggi: l’otto assoluto dell’Aniene, guidato da Carlo Mornati (candidato ad entrare come atleta nella Giunta del CONI, il prossimo 19 maggio); ed il doppio pesi leggeri di Mascarenhas (Roma) e Luini (recente acquisto dell’Aniene) allenato da Migliaccio per un altro difficile obiettivo: contendere la maglia azzurra alla temibile coppia della Forestale (Pettinari/Basalini). Altre due barche tiberine hanno vinto (e staccato il biglietto per il Memorial), il 2 senza assoluto donne Molina/Roccarina (Lazio) e quello delle juniores Tinelli/Romiti (Tirrenia) che hanno preceduto Di Massimo e Renzetti (Roma) pure loro ammesse alla gara internazionale di questo week-end; nei singoli seconda la Bascelli e terzo Negrini, entrambi biancocelesti, mentre il Tevere Remo ha ottenuto il bronzo con le ragazze Putzolu e Corrias.

Torna indietro