Venerdì 22 aprile 2005

Italremo: test al Memorial d'Aloja
di AUGUSTO MARTELLINI

PIEDILUCO - Debutta nella 19ª edizione del Memorial "Paolo D'Aloja" il nuovo dt Giuseppe De Capua, che è stato tra i primi ospiti del Centro nazionale umbro quando vide la luce nell'era Nilsen ed oggi ne è un successore alla direzione della squadra azzurra. Questo fine settimana sulle acque del lago di Piediluco si aprirà la stagione agonistica internazionale. Non tutte blasonate, ma saranno otto le nazioni al via. Oltre all'Italia, che si è sempre aggiudicata il trofeo, davanti a Paesi che un tempo schieravano formazioni complete da far tremare i polsi, saranno presenti quest'anno anche l'Egitto, la Grecia, il Giappone, la Slovacchia, la Tunisia, la Turchia e l'Ucraina. Scenderanno in acqua 94 equipaggi, per un totale di 197 atleti. Per quanto concerne l'Italia, la partecipazione non è più ristretta ai soli atleti ed equipaggi selezionati dal dt ed allestiti presso il Centro federale, ma saranno in gara tutti gli armi vincitori del meeting nazionale dello scorso week-end. Il Memorial 2005 è fra i più qualitativi degli ultimi anni. L'Italia, assente Galtarossa che si è preso una pausa di riflessione, farà scendere in acqua gli atleti di vertice dell'ultima stagione e molti giovani sui quali si fa affidamento. Fra i tanti: l'iridato nel 4 con, Carboncini, gareggerà nel singolo; i "pesi leggeri" della Forestale Pettinari e Basalini si cimenteranno nel doppio senior; Luini, invece, farà coppia negli over 72,5 Kg con Mascarenhas, medaglia di bronzo ai Giochi di Atene 2004 nel 4 senza pl. Molto attesa la prova del nuovo 4 di coppia delle FF.GG. composto da Stefanini, Sartori, Venier e Gattinoni; il due senza di Lari-Agamennoni e l'otto formato quasi interamente da atleti dell'Aniene. Tra le donne torna nel singolo Erika Spinello e si affaccia alla ribalta il doppio Schiavon-Sancassani. Gli ucraini hanno iscritto 7 barche fra cui il 4 di coppia medaglia di bronzo ai Giochi olimpici dietro a Russia e Rep. Ceca; il singolo pl 3° ai Mondiali 2004 di Banyoles (Spagna) ed il doppio femminile Mazii-Guba, finalista ad Atene. La Grecia, invece, ripropone il doppio pl Polymeros-Skiathitis, bronzo agli ultimi Giochi, che sabato faranno coppia nei senior e domenica saranno in acqua su due singoli fra i pl.

Torna indietro