#unPosalvato: un hashtag per la salvaguardia del Po


TORINO, 07 febbraio 2017 - Tutte le società remiere di Torino stanno collaborando per la realizzazione della D'Inverno sul Po, edizione numero 34, e sono già al lavoro per organizzare sia i servizi di supporto alla gara e sia l’accoglienza dei numerosi ospiti che sono attesi per il prossimo week end. In ogni modo l'evento remiero torinese sarà una grande festa per il canottaggio e per Torino perché alla fine il fiume sarà #unPosalvato. Ed è proprio con questo hashtag che tutto il "popolo" remiero torinese, e non solo, si è mobilitato per ripristinare le sponde e l'alveo del Po disastrate dall'ultima alluvione. Per quanto riguarda la gara, invece, è il Consigliere Roberto Romanini, figlio del Presidente Onorario FIC Gian Antonio che di questa regata ne ha la paternità, a dire che: “Quest’anno abbiamo inserito per la gara del sabato anche l’otto master misto (4 donne e 4 uomini) per sottolineare i valori di parità e di inclusione per i quali pratichiamo il canottaggio!”.

Dopo l’alluvione del novembre 2016, partecipanti e accompagnatori, che affolleranno le rive del Po, hanno adottato il motto esplicito “salviamo il Po”, ricondotto sotto #UnPosalvato, per richiamare l’attenzione delle Autorità e degli Enti preposti sull’urgenza di fare interventi risolutivi del problema che affligge il fiume: il fondo è sempre più alto e l’acqua lambisce le rive erodendole; con il caldo crescono le alghe e in caso di piogge il fiume esonda repentinamente, procurando i danni che sono ancora ben visibili anche nel tratto cittadino. I disagi alluvionali sono ancora presenti a monte della passerella Maratona: sponde franate, alberi divelti che ostruiscono il passaggio, secche e correntini che rendono difficoltosa la navigazione.

“A valle della passerella, tronchi, detriti e materiali vari che ostruivano il passaggio ai ponti sono stati rimossi grazie al tempestivo intervento dell’Amministrazione comunale - sottolinea Antonella Cordero, presidente del comitato organizzatore, che aggiunge - la partenza sarà a valle della passerella Maratona: per il resto la gara si svolgerà come gli scorsi anni con arrivo davanti alla Società Canottieri Esperia”. I canottieri di tutta Italia e i moltissimi che vengono dall’estero hanno tirato un sospiro di sollievo quando hanno saputo che la d’Inverno sul Po si farà e si stanno preparando a cimentarsi sul nuovo percorso. “Quest’anno il percorso sarà di 4.000 metri invece dei tradizionali 6.000 – dice Carlo Pacciani, presidente della società Canottieri Esperia – e dunque la gara sarà più breve, più veloce e più divertente!”.



 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Facebook - Twitter - Instagram

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.