A Terni conferenza stampa congiunta tra Sindaco e Presidente FIC


TERNI, 25 febbraio 2016 - Per il Presidente  della Federazione Italiana Canottaggio e per il Sindaco di Terni è stato: “Concluso l’iter per il progetto di valorizzazione. Al termine della stagione sportiva i lavori”. “Il Centro Federale di Piediluco è una struttura strategica per il canottaggio azzurro, per il mondo sportivo non solo di Terni. Con la conclusione del percorso amministrativo ci sono tutte le condizioni ora per far partire i lavori di miglioramento e potenziamento al termine della stagione sportiva, a settembre. La Federazione Italiana Canottaggio e il Comune di Terni hanno sempre lavorato in questa direzione con grande unità di intenti, uniti anche nella valutazione dell’importanza e rilevanza di questa struttura”. Lo hanno detto il Presidente  della FIC Giuseppe Abbagnale e il Sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo nel corso della conferenza stampa che questa mattina a Terni, nella sala del Consiglio Comunale, ha voluto illustrare il progetto che prevede, suddivisi in 6 lotti, investimenti per 760 mila euro.

Interventi dettagliati in una scheda diffusa questa mattina, unitamente al cronoprogramma degli interventi. Il primo lotto di 300 mila euro prevede la riqualificazione e la messa a norma per l’importo di 300 mila euro già finanziato dal Comune di Terni e dalla Federazione. Il progetto è stato redatto dalla FIC che si occuperà, in accordo con il Comune e sulla base della convenzione vigente, di attuare i lavori previsti. Il progetto è stato illustrato dall’Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Bucari, da quello allo Sport Emilio Giacchetti, mentre per la Federazione Italiana Canottaggio erano presenti anche il Segretario Generale Maurizio Leone e il Direttore del Centro Nazionale di Preparazione Olimpica Nunzio Sorrentino.

“L’iter autorizzativo, particolarmente complesso in quanto il Centro si trova in zona a vincolo paesaggistico, è ora concluso, ci sono ora tutte le condizioni per la sua attuazione. Terni città dello Sport vede nel Canottaggio uno dei suoi pilastri, la struttura di Piediluco è motivo di grande prestigio, siamo onorati di ospitare e contribuire a una struttura e a un impianto che, oltre a richiamare migliaia di persone a Terni, ha dato tanto allo sport azzurro, di cui il canottaggio è tradizionalmente elemento di punta”, ha aggiunto il sindaco Leopoldo Di Girolamo.

“Non è stato facile mettere la parola fine all’iter autorizzativo ma ci siamo riusciti. I lavori per il Centro Federale saranno sicuramente un elemento di grande positività, il potenziamento della struttura era uno degli obiettivi del mio mandato e siamo arrivati alla partenza. Piediluco anche per il 2016 sarà protagonista nel canottaggio: sono già partite le attività di selezione degli equipaggi, poi ci sarà il d’Aloja. Il mio augurio è che si completi il centro nell’interezza del progetto, compresa la foresteria; che il centro sia un volano aggiunto nell’ambito di Roma 2024 come struttura di allenamento e preparazione, anche per le nazionali straniere. Ci sono le condizioni per farlo, c’è la ferma volontà della Federazione e del Comune di Terni”, ha concluso il Presidente  Giuseppe Abbagnale.


Direzione Affari Istituzionali Ufficio Comunicazione (Sebastiano Pasero)



Progetto di Sviluppo dell’Economia del Territorio – interventi integrati per la valorizzazione del Lago di Piediluco
Il Cronoprogramma

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.