Disputate la Kinder Skiff e la Silver Skiff Para-Rowing


TORINO, 07 novembre 2015 - Complice una stupenda giornata dal forte sapore primaverile, incorniciata dai colori pastello dell'autunno torinese, si è disputata questo pomeriggio sul Po la Kinder Skiff 2015, la classica regata di resistenza riservata alle categorie giovanili che quest'anno è stata abbinata, per la prima volta, alla Silver Skiff Para-Rowing.

Nella categoria Cadetti, tra i maschi si è imposto l'alfiere della Canottieri Milano, Nicolò Carucci, che ha concluso la sua fatica con il tempo di 17'15"52, distanziando di oltre tre secondi Simone Mantegazza (Idroscalo Club) e di quasi venti Achille Benazzo (SC Cerea). In campo femminile l'alloro è andato alla greca Maria Kyridou, prima in 19'16"61, la quale ha preceduto nell'ordine Lucrezia Baudino (Candia 2010) e Beatrice Ferretti (SC Arolo).

Tra gli Allievi C uomini festeggia l'Armida che conquista le prime due piazze grazie a Giuseppe Barbagiovanni e Emile Sassi. Medaglia di bronzo per il CUS Torino con Paolo Luca Scifo. Ancora un successo per la Canottieri Milano tra le donne, con Beatrice Giuliani che si piazza al primo posto davanti a Alice Ramella (S.Stefano) e Micaela Elia (Moto Guzzi).

Armida sugli scudi anche negli Allievi B2 con Emilio Pappalettera che sopravanza per soli 58 centesimi Stefano Pinsone (SC Cerea), mentre Federico Strobbe garantisce il bronzo alla SC Arolo. Nella categoria Allievi B2 femminile il Trofeo va in Liguria per merito di Elisa Caiazzo (Sampierdarenesi) che ha la meglio sulla corregionale Bianca Brunengo (S.Stefano) e su Gaia Polisciano (Pontedera).

Tra i giovanissimi degli Allievi B1 vittoria per la SC Pontedera con Nicola Mancini che si aggiudica la regata con largo margine su Martino Cappagli (Sampierdarenesi) e Francesco Pesce (Armida), giunti rispettivamente secondo e terzo in classifica. Successo per i padroni di casa della SC Cerea, invece, negli Allievi B1 femminile, dove si registra la netta affermazione di Irma Luccoli che stacca di oltre sedici secondi Nicla Bernardi (SC Arolo), seconda, e Ilaria Adriana Cespi (Sampierdarenesi), terza.

Nella prima edizione della Silver Skiff Para-Rowing, in bella evidenza il campione azzurro Fabrizio Caselli (SC Firenze), che ha concluso i 4 chilometri del percorso di gara in 22'26"87, infliggendo quasi un minuto al secondo classificato, il tedesco Johannes Schmid, e poco meno di tre minuti al terzo, Davide Dapretto (SC Armida). En-plein per l'Armida, infine, nella prova del 4 con LTA con tre equipaggi societari classificati ai primi tre posti.

Domani è in programma l'attesissima XXIV edizione della Silver Skiff, che vedrà in gara sul tradizionale percorso di 11 chilometri nomi di spicco del panorama remiero nazionale ed internazionale. L'inizio della competizione è previsto alle ore 10.



LEGENDA PARA-ROWING
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
 
AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.

 

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.