La Commissione Fisa a Varese per i Mondiali Under 23 di Canottaggio


VARESE, 12 giugno 2013 - Varese: Rowing is growing. Il lago di Varese si conferma protagonista delle competizioni internazionali di Canottaggio. Si è appena conclusa, infatti, la visita ispettiva della FISA, Federazione Internazionale di Canottaggio, per l’organizzazione dei Mondiali Under 23 che si terranno a Varese l’anno prossimo. Un’altra kermesse internazionale che vedrà gareggiare circa 800 giovani atleti provenienti da tutto il mondo.

Nathalie Phillips ed Eva Szanto, delegate della FISA, hanno partecipato a una due giorni di intense riunioni pianificate ad hoc dal Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio Varese 11-15. All’ordine del giorno i principali aspetti logistici e organizzativi connessi alla gestione di un nuovo evento dalla portata mondiale. I lavori hanno riguardato sopralluoghi del campo di gara, delle strutture che accoglieranno atleti, tecnici e tifosi in riva al lago, organizzazione del centro medico, assistenza, sicurezza e definizione della squadra dei volontari.

Il Comitato organizzatore, grazie al supporto dell’Agenzia del Turismo di Varese, è chiamato a gestire oltre agli aspetti legati al marketing, comunicazione, sponsorizzazioni ed eventi sul territorio, anche l’accoglienza e i trasferimenti delle oltre 1.300 persone che arriveranno a Varese per seguire l’evento. Le strutture alberghiere e ricettive del territorio si sono già dette disposte a fornire la massima collaborazione.

Presenti per il Comitato Organizzatore: Paolo Caprioli, direttore generale; Marco Cerini, segretario generale; Giovanni Calabrese, responsabile delle competizioni; Catriona Cameron, assistente del direttore generale; Stefano Caragnano, responsabile delle infrastrutture; Paola Della Chiesa, responsabile marketing, eventi e turismo; Ambra Di Miceli, delegata della Federazione Italiana di Canottaggio; Luigi Manzo, responsabile del personale e dei volontari; Claudio Minazzi, responsabile catering; Francesca Perego, addetta all’assistenza medica; Vincenzo Prina, responsabile del campo di gara; Sonia Premazzi, responsabile della logistica.

«Che il lago di Varese sia un campo gara ideale per il canottaggio non lo scopriamo certo ora – ha dichiarato il Presidente del Comitato, Dario GalliE' vero però che i grandi appuntamenti internazionali alla Schiranna hanno favorito la crescita di un progetto più articolato che darà a Varese un ruolo da protagonista a livello mondiale. Ora stiamo lavorando per il Mondiale Master di settembre e Under 23 del 2014, ma non vogliamo fermarci qui. L’obiettivo, infatti, è portare su queste meravigliose acque un grande evento anche nel 2015, anno dell’Expo».

«E' con grande piacere che plaudo alle iniziative del Comitato Organizzatore degli eventi remieri che si svolgono sul Lago di Varese - afferma Giuseppe Abbagnale, Presidente della Federazione Italiana di Canottaggio – eventi che continuano ad avere massima attenzione da parte della FISA. Gli appuntamenti internazionali in programma quest'anno (World Rowing Masters Regatta) e il prossimo (Campionati Mondiali Under 23) saranno il giusto viatico per poter richiedere l'organizzazione di ulteriori manifestazioni che il Lago di Varese merita soprattutto per la sua laboriosa gente, per la sua tradizione remiera e per l'attenzione che le Istituzioni rivolgono nei confronti del canottaggio».


Ufficio stampa
Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio Varese 11-15

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.