Italia da record a Plovdiv: vincono otto Junior maschile e 2 senza PL,
 storico bronzo per l'otto Junior femminile

PLOVDIV, 19 agosto 2012 - Due titoli mondiali ed un bronzo nell'ultima giornata dei Mondiali Junior, Senior e Pesi Leggeri. Sono l'otto Junior (Guglielmo Carcano, Matteo Borsini, Giovanni Abagnale, Niccolò Pagani, Luca Lovisolo, Pietro Zileri, Matteo Lodo, Alessandro Mansutti, tim. Enrico D'Aniello) ed il due senza Pesi Leggeri (Luca De Maria, Armando Dell'Aquila) a conquistare l'oro nel bacino di Plovdiv (Bulgaria). Serena Lo Bue, Silvia Terrazzi, Beatrice Arcangiolini, Ilaria Broggini, Ludovica Lucidi, Chiara Ondoli, Sandra Celoni e Giorgia Lo Bue (tim. Federica Cesarini) centrano la prima medaglia nell'otto nella storia del canottaggio femminile azzurro. Quarto posto, invece, per il singolista leggero Pietro Ruta.
In virtù di questi risultati, sommati ai tre ori (due senza Junior femminile, quattro senza e quattro di coppia Junior maschile), l'argento (otto Pesi Leggeri maschile) ed il bronzo (quattro di coppia Pesi Leggeri femminile) di ieri, l'Italia è prima nei medaglieri (complessivo ed Under 19) della competizione con, in totale, cinque ori, un argento e due bronzi.

La giornata si apre con la finale dei poliziotti De Maria e Dell'Aquila. Nel due senza Pesi Leggeri, l'Italia prende subito il comando della gara e non lo lascia più, incrementando con grande determinazione il proprio vantaggio sino a due secondi e sette decimi sui francesi Bette e Tillet. Negli ultimi 500 metri arriva l'attacco dell'Olanda, prontamente respinto dell'equipaggio azzurro che, nonostante la stanchezza, riesce a difendere il primo posto chiudendo la gara con un vantaggio di 7 centesimi sulla barca orange. Dell'Aquila, 25 anni, aveva già vinto in questa specialità a livello assoluto nel 2007 assieme ad Andrea Caianiello dopo tre titoli Under 23.
Poi, per soli 67 centesimi, Pietro Ruta manca il podio nel singolo Pesi Leggeri, a vantaggio dell'ungherese Galambos, nella gara in cui il danese Stephansen si riconferma campione mondiale.

Grande risultato per la squadra Junior: l'otto del CT Claudio Romagnoli infila la terza perla dopo i successi firmati ieri da quattro senza e quattro di coppia. In campo femminile, la storica medaglia dell'Ammiraglia del CT Josy Verdonkschot si aggiunge all'oro delle sorelle Lo Bue. Mai, a livello Under 19, l'Italia aveva conquistato quattro medaglie d'oro a un Mondiale.
L'otto maschile riconferma il titolo iridato dopo Eton Dorney 2011. Successo mai in discussione e perfetta integrazione tra i veterani Carcano (Can. Moltrasio), Abagnale (CN Stabia), Zileri (Can. Firenze) e Lodo (Fiamme Gialle) ed i nuovi innesti Borsini (Can. Limite sull'Arno), Pagani (Tevere Remo), Lovisolo (Reale Cerea Torino), Mansutti (Saturnia Trieste) con al timone l'esperto D'Aniello (CN Stabia), a bordo dell'Ammiraglia Junior dal 2009 (due ori e due bronzi). In gara, mai Germania, Gran Bretagna e Romania riescono a impensierire l'Italia: vittoria in 5'47''84 con 1''71 sui tedeschi e 2''32 sugli inglesi.

Grande gara anche per l'otto femminile che non manca l'appuntamento con la storia. Serena Lo Bue (Can. Palermo), Terrazzi (Can. Arno), Arcangiolini (Can. Firenze), Broggini (Can. Corgeno), Lucidi (Tevere Remo), Ondoli (De Bastiani Angera), Celoni (Cavallini Calcinaia) e Giorgia Lo Bue (Can. Palermo), tim. Cesarini (Gavirate) conquistano il bronzo dopo una straordinaria rimonta: quinte a metà gara, riescono a superare la Russia e la quotata Germania piazzandosi così alle spalle di Romania e Stati Uniti.

 

Nelle foto (D.Seyb): il due senza PL Dell'Aquila-De Maria; l'otto junior maschile e l'otto junior femminile (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

 

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Facebook - Twitter - Instagram

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.