Oxford e Cambridge sul Ticino assieme a Pavia e Pisa


PAVIA, 27 maggio 2011 - Per un giorno Pavia sarà la capitale del canot­taggio. La mitica sfida Oxford-Cambridge infatti quest'anno si trasferisce sul Ticino: i due equipaggi ingle­si che hanno fatto la storia di questo sport si sfideranno fianco a fianco domani pome­riggio sulle acque del fiume.

A dare filo da torcere agli inglesi ci saranno gli equipaggi di Pavia e di Pisa, che si affronteran­no nel tradi­zionale tro­feo che da 63 anni vede op­posti i due centri sportivi uni­versitari. I più forti si guada­gneranno il trofeo "Alma ticinensis universitas", creato per festeggiare i 650 dell'ate­neo pavese. Quella di doma­ni sarà insomma una giorna­ta eccezionale per gli appassionati di canottaggio: i tifosi potranno godersi lo spettaco­lo dei più forti team di canot­taggio al mondo darsi batta­glia sul Ticino.

Si inizia alle 9 del mattino, quando scende­ranno in acqua gli equipaggi del dragon boat: una canoa di origine cinese, lunga qua­si 15 metri, che ospita 20 re­matori, un timoniere e un tamburino, n suo nome deri­va dalla testa di drago che si trova a prua dell'imbarcazio­ne. A darsi battaglia sui dra­gon boat sulle acque del Tici­no ci saranno i ragazzi delle scuole pavesi e gli studenti dei collegi universitari.

Alle 10 appuntamento in università, dove si svolgerà l'iniziativa "Un futuro in ogni cortile": famosi giornali­sti e capitani d'industria, top manager e grandi sportivi -tutti ex alunni dell'Univer­sità di Pavia - si alterneran no nei cortili dell'ateneo, do­ve terranno conferenze e di­battiti. Nel cortile del Leano ci sarà Pietro Poli: campione di canottaggio, oro a Seul nel­le olimpiadi del 1988, parlerà della sua esperienza di atleta e studente. Dopo le finali di dragon boat, alle 17 verrà da­to il via della prima manche della Pavia-Pisa.Il campo di regata sarà a valle del Ponte Coperto: la partenza verrà da­ta dall'Idroscalo, e l'arrivo sarà posizionato davanti alla sede dei Vogatori Pavesi. Sa­ranno 500 metri controcor­rente, che gli equipaggi do­vranno percorrere due volte: chi avrà stabilito il tempo mi­gliore se la vedrà con il vinci­tore della sfida tra Oxford e Cambridge.

La parte più diffi­cile del percorso è all'altezza della battellieri Colombo, do­ve l'imbarcadero crea vortici e pericolosi mulinelli. Ma i canottieri pavesi Gianluca Santi, Giorgio Maran, Corra­do Ragalbuto, Gianluca Como, Giuseppe Alberti, Jean Smerghetto, Jacopo Pal­ma, Dario Del Vecchio e il ti­moniere Igor Ravasi conosco­no il fiume e daranno del filo da torcere agli avversari.

Le premiazioni si terranno al Campus Acquae, il nuovo impianto sportivo del Cravi­no: qui alle 21 gli atleti ver­ranno premiati dal rettore dell'Università di Pavia Angiolino Stella e dal sindaco Alessandro Cattaneo. Duran­te la serata ci sarà la cena di gala e la presentazione del li­bro di Michele Cattane sulla storia della regata Pavia-Pi­sa, che da 63 anni vede sfidar­si i migliori canottieri italia­ni. Quella di domani sarà una grande giornata di sport per il canottaggio e i suoi pro­tagonisti.
 

Gabriele Conta

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.