Formazione in Lombardia: il racconto


MILANO, 07 marzo 2011 - Concluso il corso allenatori di primo livello organizzato in Lombardia nella prima parte dell’anno, 15 i nuovi allenatori sui quali potranno contare le società regionali. Il percorso, iniziato a Milano il 29 gennaio, ha visto in cattedra due docenti differenti: Claudio Romagnoli (Commissario Tecnico Junior) ed Andrea Benecchi (Collaboratore Settore femminile). I due docenti rappresentano una novità assoluta per il mondo remiero, ciò ha garantito una formazione ricca e completa. È stata la cooperazione la componente di successo. I due tecnici hanno lavorato in sintonia, una garanzia per il successo della iniziativa pionieristica.

Claudio Romagnoli ha parlato dei suoi cavalli di battaglia: tecnica di voga ed aspetti Psico-Pedagocici, con riferimenti anche alle Olimpiadi Giovanili di Singapore.

Andrea Benecchi, giovane tecnico milanese, ha invece illustrato l’assetto delle imbarcazioni e gli aspetti tecnico sportivi. Non sono mancati nemmeno i riferimenti all’esperienza Neozelandese e alle culture completamente differenti che si incontrano sui campi di regata internazionali.

Durante le ore di lezione frontale spazio anche alla medicina, grazie alla relazione di un medico dello sport, e alle normative che regolano le competizioni remiere ad opera del Giudice Nazionale Cesare Realini.

Venti le ore di tirocinio svolte dagli aspiranti allenatori, l’obiettivo è stato quello di approfondire le tematiche trattate a lezione cercando di scoprire alcuni trucchi del mestiere.

Il 6 marzo, per concludere il percorso formativo, è arrivato il momento dell’esame finale. Presidente della Commissione Sergio Morana, Consigliere FIC.

Tutti gli aspiranti allenatori hanno dovuto presentare una tesina su un argomento specifico, oltre ovviamente a rispondere alle domande della Commissione. In serata la conferma: tutti promossi. L’ufficializzazione spetterà al Consiglio Federale.

Maurizio Panzeri e Roberto Duina (Pescate), Davide Gottifredi, Renato e Roberto Sgheiz (Retica), Stefano Sivelli e Luca Manzoli (Baldesio), Lorenza Romagnoli (Ispra), Massimo Sangrigoli (Sebino), Giovanni Binda Rossetti (Arolo), Leonardo Gilardoni e Matteo Molinari (Bellagina), Arianna Luerti e Simone Spremberg (Milano) e Lorenzo Marolla (Idroscalo Club) sono i nuovi tecnici lombardi.

Alla fine del percorso l’organizzatore del corso Francesco Bonomo ha evidenziato di aver svolto un difficile lavoro di mediatore per organizzare un progetto di così alto livello. Bonomo ha poi sottolineato la forte cooperazione tra i responsabili della formazione regionale e nazionale. Il progetto, in definitiva, è ben riuscito ed eventualmente ripetibile in futuro.
Altri 15 tecnici del remo lombardo potranno contribuire alla crescita dei campioni futuri.
 

Luca Broggini
Uff. stampa FIC Lombardia

Prossime Regate

  • Roma - 24/02/2019
    Campionato Regionale Indoor Rowing
  • Treviso - 24/02/2019
    Campionato Regionale Indoor Rowing
  • Nisida/Bagnoli - 24/02/2019
    Regata Promozionale ad Invito Coppa Nisida
  • Monate - 24/02/2019
    Regata Regionale Sprint
    Programma gare
    Programma sintetico
    Elenco Orari per Società
  • Partinico - 24/02/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • Roma - 02/03/2019
    Derby Roma - Lazio
    Programma gare

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.