[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]
   
 

Internazionale Adaptive: il resoconto delle finali
(aggiornamento in tempo reale)

GAVIRATE, 02 maggio 2009 - Vento forte per la giornata d’avvio per la regata internazionale di Adaptive Rowing, in programma oggi e domani a Gavirate. Ecco la cronaca delle finali.

Quattro con - Gran Bretagna (Hansford, Roe, Smith, Riches, tim. Sherman) e Italia (Mahila Laura Di Battista, Luca Agoletto, Andrea Bozzato, Graziana Saccocci, tim. Andrea Lenzi) si giocano la medaglia d'oro: pronostico rispettato, partenza non veloce per gli azzurri che incassano uno svantaggio esiguo che mantengono sino al traguardo. E' oro Gran Bretagna, nonostante gli attacchi azzurri nel finale. Bronzo alla Russia (Ackimova, Svistkova, Bisarnov, Leontyev, tim. Mosina), Quarti gli azzurri Grizzetti, Dal Verme, Borsani e Tieghi (tim. Alessandro Franzetti).

Sngolo Maschile - L'inglese Tom Aggar parte subito forte, con lui a ruota il connazionale Andy Houghton: decisiva la partenza per segnare subito il passo e far capire chi saranno i protagonisti.Anche per il bronzo sarà lotta a due tra l'australiano Ben Houlison e il russo Alexey Malyshev. Più indietro gli azzurri Simone Miramonti ed Efrem Morelli. E' doppietta inglese al traguardo: Aggar vince l'oro davanti a Houghton, terzo posto per Houlison. E' l'azzurro Miramonti a ottenere la quinta posizione precedendo Morelli.

Doppio - Gara al cardiopalma. Polonia e Gran Bretagna vanno in fuga, sono avanti sempre gli inglesi ma negli ultimi 150 metri si compie il sorpasso con Pawlak e Maijka bravi nell'accelerare e staccare Roberts e Scowen per una quarantina di centrimetri. Al traguardo è oro Polonia, argento Gran Bretagna e bronzo per gli azzurri Daniele Stefanoni e Silvia De Maria: di un soffio, in rimonta, battono Massimo Spolon e Stefania Toscano.

Singolo Femminile – Oro alla vogatrice portoghese Filomena Franco: fuori gara l’australiana Kathryn Ross, partita con sessanta secondi di svantaggio per diverso grado di disabilità ma comunque arrivata al traguardo.

Singolo Maschile Finale B – Francesco Picoco e Alexey Chuvashev: duello incerto sino all’ultimo metro, in ballo c’è la settima posizione. Picoco ha una marcia in più e lo dimostra nel finale quando riesce ad allungare sul russo e precederlo con un’imbarcazione di vantaggio: settimo Picoco, ottavo Chuvashev

 

    •    RISULTATI
    •    Start List Internazionale Adaptive
    •    Speciale Internazionale Adaptive
  
  
Torna indietro
 
 

 

 
   
 

[an error occurred while processing this directive]

 
[an error occurred while processing this directive]