[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]
     
 

I disabili intellettivi alle Paralimpiadi di Londra 2012

ROMA, 09 dicembre 2009 - L’Assemblea Generale del Comitato Internazionale Paralimpico ha votato la re-inclusione degli atleti con disabilità intellettiva all’interno dei Giochi Paralimpici: WorldRowing.com presenta in bella evidenza questa notizia relativa all’importante congresso svoltosi a Kuala Lumpur (Malesia).

La prima edizione delle Paralimpiadi si tenne a Roma quarantanove anni fa e, dopo Sidney 2000, la porta agli intellettivi fu chiusa a causa di alcune disoneste classificazioni dei cestisti. Adesso ci sarà la possibilità di gareggiare a Londra 2012, strada già intrapresa nel canottaggio dagli Adaptive intellettivi: al Mondiale di Poznan Hong Kong e Italia hanno schierato due equipaggi nel quattro con.

Il primo step nel processo di classificazione comprende l’invio dei file o cartelle mediche alla INAS-FID, la Federazione che comprende tutti gli sport per atleti con disabilità intellettiva e sarà proprio la specifica Commissione di questa Federazione a decidere se l’atleta è idoneo alla partecipazione agli appuntamenti internazionali.

Una volta che l’atleta è ammesso, si passa alla definizione dei gradi di classificazione e il compito è della Federazione Internazionale di appartenenza, nel caso del canottaggio alla Fisa e alla Commissione Adaptive Rowing.
"La Paralimpiade diventa davvero universale” è stato l’entusiastico commento del presidente del CIP Luca Pancalli

   
   
Torna indietro
 
 

 

 
     
 

[an error occurred while processing this directive]

 
[an error occurred while processing this directive]