[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]
     
 

Il freddo non ferma gli Adaptive a Torino

TORINO, 01 dicembre 2009 - Una giornata uggiosa ma senza pioggia ha accolto i quasi settanta atleti che hanno partecipato domenica scorsa al 2° Meeting Nazionale Adaptive Rowing – Waiting for London 2012. Come da previsione, alcune tra le più importanti società remiere del panorama paralimpico italiano si sono confrontate in gare promozionali di 500 m e gare nazionali di 1000 m.

Nelle gare promozionali in quattro con, vittoria dell’equipaggio dell’Esperia con a bordo Matteo Giacone, Umberto Renato, Matteo Bongi, Gianmarco Graglia e al timone Antonella Cordero: poi il CUS Torino (Andrea Appendino, Alessandro Rossi, Enzo Castelluzzo, Enrico Agnelli e timoniere Caterina Tipanu) e il giovane equipaggio di casa (Marta Casetta, Lorenzo Cupolino, Francesca D’Emilio, Nicole El haddad e timoniere Olga Jorio Fili).

La finale a cinque imbarcazioni dei doppi ha registrato l’avvincente chiusura dell’dell’Esperia (Alessandro Varesano e Matteo Bongi) sull’Armida (Giovanni Pepino e Giorgio Crast): staccato il CUS Torino, giunto terzo con Niccolò Ghirardi e Andrea Ronco con quarto e quinto Cus Torino 2 e Flora.

Presente al completo la Nazionale in raduno federale sul lago di Varese nelle gare nazionali.

Cominciando dal singolo AS (braccia e spalle), si è assistito alla vittoria del singolista della Canottieri Flora di Cremona Efrem Morelli su Francesco Picoco dei Vigili del Fuoco Carrino di Brindisi e Luca Paiardi, neo sculler della Canottieri Armida. I primi due atleti hanno confermato la loro buona preparazione dando vita ad una prova avvincente e combattuta.

In acqua anche l’equipaggio federale del doppio TA (busto e braccia), composto da Silvia De Maria (Caprera) e Massimo Spolon (C.Gavirate).

Poi spazio a jole e gig a 4 ed è proprio il giovane e agguerrito equipaggio misto Armida-Flora (Silvia Battaglio (Armida), Sara Kobal (Armida), Mattia Vitali (Armida), Michele Frosi (Flora) e Martina Margaria al timone) a vincere in gig a 4; a seguire Gavirate 1 (Giorgia Indelicato, Federico Bianchi, Ilaria Primon, Marco Lucchina, tim.Federica Rovera) e Gavirate 2 (Orazio Vergerio, Stefano Cremona, Donato Dalù, Mauro Maccando, timoniere Vittorio Bolis).Quarto il giovane equipaggio misto Flora-Armida (Francesco Aglio (Flora), Lorenzo Sforza (Armida), Manuel Vaccaro (Armida), Andrea Serafini (Armida), Filippo Cardellino (tim) (Armida).

La finale dei quattro con timoniere è andata all’equipaggio federale, composto dai tre olimpionici Luca Agoletto (Aniene), Daniele Signore (Flora) e Alessandro Franzetti (Gavirate) e da Mahila Di Battista (Gavirate) e Andrea Palantrani (Aniene): seconda piazza per l’equipaggio misto Gavirate – Arolo composto da Elisabetta Tieghi (C.Gavirate), Francesco Borsani (C.Gavirate), Carlo Dal Verme (C.Gavirate), Matteo Brunengo (Arolo) e Rovera Federica (tim) (C.Gavirate) e dall’armo di casa, composto da Sergio Prelato, Roberto Vallero, Alberto Prudenzano, Patrizia  Palozzi e Emma Stella e Francesca D’Emilio (timoniera) tesserati per l’Armida e facenti parte della Polisportiva UIC Onlus.
 

Sotto un tendone gremito di persone si sono svolte le premiazioni effettuate dal VicePresidente della FIC Stefano Comellini , in un clima di gioia e di sana sportività.

Il Trofeo “Waiting for London 2012” messo in palio dalla Polisportiva UICI Onlus è andato alla società Canottieri Gavirate per la società prima classificata ed è stato consegnato direttamente dal presidente della Polisportiva UICI Giuseppe Valentini.

“Un ringraziamento particolare a Cristina Ansaldi, organizzatrice e promotrice della manifestazione, a Paola Grizzetti, Direttore Tecnico Federale del settore Adaptive Rowing e Allenatore della Canottieri Gavirate, al Comitato Piemontese di Canottaggio ai Giudici Arbitri e allo Speaker Marzio Rasini – è il commento del Presidente dell’Armida Favero - I ringraziamenti vanno anche a tutto lo staff di soci e volontari dell’Armida e ai tifosi presenti,che hanno appoggiato e sostenuto la manifestazione nonostante il tempo freddo e umido. Inoltre si ringrazia la Compagnia di San Paolo per il sostegno all’evento”.

 

 

 
   
   
Torna indietro
 
 

 

 
     
 

[an error occurred while processing this directive]

 
[an error occurred while processing this directive]