Gran Fondo a Sabaudia: due ori e un bronzo per i Piemontesi

Penultima prova del Campionato Italiano di Gran Fondo disputatasi oggi a Sabaudia nella splendida cornice offerta dal Lago del Parco Nazionale del Circeo. La bella giornata di sole è stata di buon auspicio alla manciata di equipaggi piemontesi presenti schierati da Sisport FIAT, Amici del Fiume e R.S.C. Cerea.

Sono infatti ben tre i podi conquistati nonostante i sette equipaggi al via e di che caratura: sul gradino più alto del podio i colori delle Società Piemontesi sono saliti ben due volte nell'otto femminile e nel quattro master over 43. Ciliegina sulla torta il bronzo ancora nell'otto femminile.

Ma torniamo alle gare con ordine. In mancanza dell'ammiraglia armidiana che così ha dato campo libero ai rivali del Posillipo nell'otto senior, la prima gara con piemontesi in acqua è stato il quattro di coppia senior dove, questa vlta, l'equipaggio della Sisport, rimaneggiato nella formazione, con abordo Apopei Florin Jonu, Alberti Marco, Masera Enrico e Demagistris Umbert si è dovuto accontentare del quinto posto dietro alla ormai incontenibile Marina Militare (prima e seconda) alla Sampierdarenesi e alla Tirrenia Todaro.

Si passa poi all'Otto Femminile per rivedere i colori delle Società Piemontesi in gara. SISPoRT e Amici del Fiume per la precisione e li ritroviamo entrambi sul podio. Questa volta Varese non può nulla contro la tenacia dell'equipaggio torinese e la formazione sisportina Valtorta Martina, Carando Maura, Gariglio Carla, Basadonna Laura, Palma Gaia, Porta Elisa, Demagistris Maria, Morone Laura, timoniere Pegoraro Francesco) rifila una decina di secondi alle lombarde. A regolare il lotto di tutte le inseguitrici l'equipaggio degli Amici del Fiume formato da Italiano Margherita, Bono Giulia, Buscemi Isabella, Parachini Chiara, Baudino Roberta, Tondelli Cristina, Gutierrez Ilda Mar, Saitta Valentina e al timone Lanza Di Casalanza che giunge terzo ritrovando quell'assieme che gli era mancato nella prova torinese.

Quattro di coppia Master Over 43 e Coero Bruno, Sandrone Edoardo, Torta Mauro e Uberti Romano impongono di nuovo il ritmo a tutto il lotto dei partecipanti mettendo dietro i rivali della Tirrenia Todaro e del Murcarolo come era già successo a Torino.

In alcune gare i giochi paiono fatti per altre sarà l'ultima prova in programma per la prima volta sul Lago di Viverone a dettare la classifica definitiva. Appuntamento allora al 9 Marzo a Viverone per l'epilogo del Campionato Italiano di Gran Fondo 2008.

Alessandro Carelli
Comunicato F.I.C. Piemonte del 24/02/2008

   
Torna indietro