MONDIALI UNDER 23, ITALIA AI VERTICI: 4 ORI, 2 ARGENTI
E IL 2° POSTO NEL MEDAGLIERE

BRANDEBURGO (Germania), 20 luglio 2008 – Nella giornata conclusiva dei campionati mondiali under 23 l’Italia conquista sei medaglie su otto barche finaliste: l’oro con il quattro con, il due senza pesi leggeri, il doppio pesi leggeri, e il quattro senza femminile; l’argento con il quattro senza e il quattro di coppia pesi leggeri.
Grazia a questi risultati il remo azzurro ha chiuso al secondo posto nel medagliere assoluto, dietro alla Germania.

Delle barche che hanno vinto l’oro iridato, tre hanno confermato il titolo vinto lo scorso anno a Strathclyde (Scozia): il quattro con (Leopoldo Sansone, Francesco Fossi, Romano Battisti, Andrea Palmisano, Leonardo Bellucci, timoniere), che ha dominato la gara sin dalla partenza distanziando sul traguardo l’Ucraina e la Germania; il due senza pesi leggeri (Andrea Caianiello, Armando Dell'Aquila), coppia solida e plurimedagliata che ha dimostrato ancora una volta d’essere imbattibile e che la prossima settimana sarà nuovamente in gara a Linz (Austria) nel mondiale assoluto riservato alle barche non olimpiche; ed il quattro senza donne (Claudia Wurzel, Cristina Romiti, Gioia Sacco, Camilla España) autrici di una inarrestabile rimonta dopo essere transitate in seconda posizione alla boa dei primi 500 metri. La quarta medaglia d’oro è arrivata dal doppio pesi leggeri (Davide Riccardi, Francesco Rigon), sempre saldamente in testa dalla partenza all’arrivo.
Di grande spessore anche le due medaglie d’argento vinte dagli azzurri: il quattro di coppia pesi leggeri di Matteo Amigoni, Federico Ustolin, Pietro Ruta, Josè Casiraghi, primo fino agli ultimi metri e poi, per una difettosa entrata dei remi in acqua che ne ha rallentato la velocità, finito secondo dietro ai danesi che pensavano già di aver perso; ed il quattro senza di Federico Migliaccio, Rosario Agrillo, Simone Ponti, Matteo Motta, battuti dalla Germania ma protagonisti di una splendida progressione che ha permesso loro di risalire dalla quarta posizione occupata nella prima frazione.
A completare i risultati delle finali azzurre il 4° posto del quattro senza pesi leggeri di Zocchi, Sacchini, Motta, Regalbuto ed il 5° del doppio di Montrone e Tranquilli.


RISULTATI


UOMINI
Singolo:
1. Nuova Zelanda 6:52.18, 2. Lituania 6:55.24, 3. Germania 7:00.35, 4. Russia 7:05.52, 5. Cile 7:07.48, 6. Bielorussia 7:09.51
Due senza: 1. Grecia 6:39.47, 2. Argentina 6:43.32, 3. Gran Bretagna 6:45.47, 4. Germania 6:48.29, 5. Serbia 6:55.43, 6. Canada  6:58.91
Doppio: 1. Gran Bretagna 6:33.11, 2. Croazia 6:33.95, 3. Germania 6:34.54, 4. Grecia 6:41.04, 5. ITALIA (Domenico Montrone, Andrea Tranquilli-Fiamme Gialle) 6:46.82, 6. Lituania 6:52.17
Quattro senza: 1. Germania 6:13.79, 2. ITALIA (Federico Migliaccio-Posillipo, Matteo Motta-Armida, Simone Ponti-Napoli, Rosario Agrillo- Posillipo) 6:15.82, 3. Croazia 6:17.38, 4. Australia 6:17.78, 5. Nuova Zelanda 6:19.52, 6. Gran Bretagna 6:26.28
Quattro con: 1. ITALIA (Leopoldo Sansone-CRV Italia, Francesco Fossi-Firenze, Romano Battisti-Fiamme Gialle, Andrea Palmisano-Aniene, Leonardo Bellucci, tim-Posillipo) 6:29.04, 2. Ucraina 6:34.43, 3. Germania 6:36.09, 4. Croazia 6:38.41, 5. USA 6:43.22, 6. Serbia 6:48.91
Quattro di coppia: 1. Germania 6:03.22, 2. Ucraina 6:05.7, 3. Polonia 6:07.76, 4. Russia 6:08.83, 5. Australia 6:10.58, 6. Francia 6:16.34
Otto: 1. USA 5:49.42, 2. Canada  5:53.30, 3. Polonia 5:54.57, 4. Germania 5:56.64, 5. Gran Bretagna 5:57.11, 6. Estonia 6:00.18
Singolo pesi leggeri: 1. Nuova Zelanda 7:22.30, 2. Iran 7:30.33, 3. Olanda 7:31.72, 4. Germania 7:34.73, 5. Austria 7:47.36, 6. Slovenia 7:51.13
Due senza pesi leggeri: 1. ITALIA (Andrea Caianiello, Armando Dell'Aquila-Posillipo) 6:58.57, 2. Sud Africa 7:04.78, 3. Olanda 7:06.93, 4. Francia 7:14.39, 5. Danimarca 7:15.85, 6. Germania 7:21.66
Doppio pesi leggeri 1. ITALIA (Davide Riccardi-Fiamme Oro, Francesco Rigon-Sile) 6:47.14, 2. Ungheria 6:48.34, 3. Bulgaria  6:51.45, 4. Germania 6:53.70, 5. Grecia 6:56.83, 6. Slovenia 7:00.35
Quattro senza pesi leggeri: 1. Spagna 6:23.99, 2. Germania 6:26.32, 3. Francia 6:28.16, 4. ITALIA (Iacopo Zocchi-Gavirate, Tommaso Sacchini-Pontedera, Luca Motta-Armida, Corrado Regalbuto-Cus Pavia) 6:31.19, 5. Argentina 6:32.19, 6. Belgio 6:41.30
Quattro di coppia pesi leggeri: 1. Danimarca 6:19.71, 2. ITALIA (Matteo Amigoni-Cus Pavia,  Federico Ustolin-Saturnia, Pietro Ruta-Menaggio, Jose Casiraghi-Milano) 6:21.12, 3. Germania 6:21.77, 4. Gran Bretagna 6:27.10, 5. Svizzera 6:35.88, 6. Ungheria  6:41.56


DONNE
Singolo:
1. Germania 7:43.90, 2. Gran Bretagna 7:48.20, 3. Ungheria 7:52.28, 4. Bulgaria  7:53.09, 5. Estonia 8:03.57, 6. USA 8:11.02
Due senza: 1. Romania 7:19.24, 2. Australia 7:21.66, 3. Gran Bretagna 7:24.93, 4. Germania 7:28.09, 5. Bielorussia  7:30.59, 6. Russia 7:36.22
Doppio: 1. Germania 7:08.70, 2. Repubblica Ceca 7:10.34, 3. Polonia  7:12.40, 4. Gran Bretagna 7:14.87, 5. Ucraina 7:17.88, 6. Olanda 7:28.28
Quattro senza: 1. ITALIA (Gioia Sacco-Fiamme Gialle, Camilla España-Aniene, Claudia Wurzel-Lario, Cristina Romiti-Aniene) 7:03.88, 2. Olanda 7:05.72, 3. Gran Bretagna 7:07.01, 4. USA 7:08.71, 5. Australia 7:11.54, 6. Bielorussia 7:14.56
Quattro di coppia: 1. Romania 6:50.75, 2. Germania 6:52.37, 3. Australia 6:54.47, 5. Nuova Zelanda  7:04.16, 4. Ucraina  6:59.81, 6. Russia 7:07.64
Otto: 1. USA 6:36.0, 2. Polonia 6:39.72, 3. Bielorussia  6:43.35, 4. Canada 6:46.22, 5. Germania 6:46.46, 6. Russia 6:52.26
Singolo pesi leggeri: 1. Australia  8:03.12, 2. Germania 8:06.04, 3. Bielorussia 8:09.78, 4. Francia 8:12.80, 5. Irlanda 8:14.45, 6 Grecia 8:23.70
Doppio pesi leggeri: 1. Germania 7:26.42, 2. Grecia  7:31.66, 3. Svizzera 7:36.12, 4. Francia 7:42.42, 5. Russia 7:43.97, 6. Gran Bretagna 7:44.18


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org
   
Torna indietro