DUISBURG PREPARA GLI ATLETI PER LA SECONDA PROVA
DI COPPA DEL MONDO

DUISBURG, 22 maggio 2008 - L'annuale regata Wedau di Duisburg, Germania,  ha giocato il ruolo del  perfetto intermezzo per  gli atleti. Questo anno l'appuntamento è infatti caduto comodamente tra la prima prova di Coppa del Mondo (due settimane fa a Monaco) e la seconda con inizio la prossima settimana a Lucerna, Svizzera.
1200 atleti provenienti da 18 nazioni: questi i numeri della Regata Wedau  che ha visto tra i suoi iscritti di questa edizione la squadra nazionale della Cina che resterà in Europa per tutto il mese di maggio cogliendo così molte delle occasioni a disposizione per partecipare a gare di livello internazionale. Queste gare forniranno preziosi suggerimenti per la formazione della squadra che la Cina schiererà ai Giochi Olimpici.
L'appuntamento di Duisburg si è svolto nell'arco di tre giorni, con un giorno per le eliminatorie e due per la disputa delle finali per un totale di 200 gare.
Momento clou della evento: la gara riservata all' otto maschile. Alla prova di Coppa del Mondo di Monaco la Cina ha escluso la Germania dalle medaglie, giungendo terza e obbligando la Germania ad accontentarsi del quarto posto. A seguito di questa sconfitta l'allenatore della nazionale tedesca Dieter Grahn ha cambiato tre posizioni all'interno del suo equipaggio e nella prima finale l'ammiraglia tedesca è riuscita a far sua la gara imponendosi, anche se di solo mezzo secondo sull'equipaggio della Cina.
Nella seconda finale la Germania non è stata così fortunata ed è finita di tre secondi dietro la Cina.
Nella gara riservata al singolo maschile il tedesco Marcel Hacker (nella foto) ha vinto facilmente entrambe le finali che, come lui stesso ha poi commentato, gli hanno fornito indicazioni sulla strategia migliore da seguire per le prossime gare. La gara del singolo femminile ha visto primeggiare la bielorussa, Ekaterina Karsten, campionessa del Mondo in carica che ha  letteralmente dominato le due finali.
La squadra dell'Irlanda ha fatto scendere in acqua il nuovo due senza formato da Sean Casey e dall’ex membro della nazionale britannica, Jonno Devlin. Casey e Devlin hanno dominato le due finali. Ma non sono state queste le uniche medaglia d'oro per l'Irlanda che ha inoltre vinto la gara del quattro senza con un equipaggio che si è dimostrato molto competitivo.

I risultati delle singole gare sono consultabili sul sito www.rudern1.de/wedau/index


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org
   
Torna indietro