I RISULTATI DEGLI AZZURRI
Sabato 19 luglio 2008


SEMIFINALI

DONNE

Ore 13.30 Singolo pesi leggeri femminile: (primi tre in finale)
Nulla da fare per Francesca Gallo che ha chiuso la gara in quinta posizione. L’atleta dell’Irno è transitata quarta nella prima frazione e poi è retrocessa di una posizione da cui non è più riuscita a risalire.
1. Germania 9:04.24,  2. Irlanda 9:07.12, 3. Grecia 9:08.71,
4. Venezuela 9:17.02, 5. ITALIA (Francesca Gallo-Irno) 9:18.20, 6. Messico 9:49.46

Ore 15.38 Doppio pesi leggeri femminile (primi tre in finale)
Il doppio leggero si arrende davanti alle avversarie e chiude in sesta posizione. La barca azzurra, pur tentando di ridurre il distacco dalle posizioni valide per l’accesso in finale, non è riuscita a trovare il ritmo giusto che le avrebbe permesso una velocità maggiore.
1. Germania 7:50.24, 2. Grecia 7:58.04, 3. Russia 8:02.14, 4. Ungheria 8:05.09, 5. Olanda 8:19.36, 6. ITALIA (Giulia Pollini-Cernobbio, Sabrina Noseda-Lario)  8:27.62

UOMINI

Ore 15.14 Doppio (primi tre in finale)
L’equipaggio azzurro sempre tra i primi tre riesce anche a transitare a 1000 metri in seconda posizione ma sul finale subisce il ritorno dell’equipaggio sloveno che dalla quarta posizione ha tentato di insidiare il terzo posto agli azzurri che, per soli 17 centesimi, tengono la posizione valida per la finale di domani.
1. Croazia 7:14.12, 2. Grecia 7:16.75, 3. ITALIA (Domenico Montrone, Andrea Tranquilli-Fiamme Gialle) 7:18.80, 4. Slovenia 7:18.97, 5. Bielorussia  7:31.39, 6. Australia 7:37.43

Ore 16.02 doppio pesi leggeri (primi tre in finale)
La barca azzurra è stata autrice di una gara perfetta che gli ha permesso di tenere a bada i concorrenti e accadere alla finale di domani. Partenza non molto veloce, con passaggio in seconda posizione nella prima frazione e poi Riccardi e Rigon conquistano la testa della gara per mantenerla fino alla fine, guadagnando quasi cinque secondi di distacco sulla Slovenia giunta seconda.
1. ITALIA (Davide Riccardi-Fiamme Oro,Francesco Rigon-Sile) 7:11.72, 2. Slovenia 7:14.39, 3. Germania 7:15.02, 4. Norvegia 7:16.97, 5. Hong Kong 7:19.75, 6. Russia 7:34.63

Ore 16.10 Quattro di coppia (primi tre in finale)
Gara che ha visto Germania e Ucraina avvicendarsi al comando e con la barca azzurra sempre attardata. Sul finale i tedeschi hanno la meglio sugli ucraini (2°) mentre gli azzurri non riescono a risalire dalla quinta posizione.
1. Germania 6:24.61, 2. Ucraina 6:25.68, 3. Australia 6:29.01, 4. Croazia 6:32.82, 5. ITALIA (Mattia Boschelli-Cus Pavia, Paolo Perino-Murcarolo, Ciprian Cursaru-Caprera, Jacopo Palma-Sisport Fiat) 6:37.33, 6. Ungheria 6:42.33

Ore 16.24 Otto (primi tre in finale)
L’ammiraglia finisce al 6° posto di una semifinale dominata dall’armo statunitense. La barca azzurra è rimasta subito indietro sin dalle prime palate e non è riuscita più a risalire di posizione concludendo la gara sesta.
1. USA 6:09.79; 2. Polonia 6:10.73; 3. Estonia 6:12.40; 4. Australia 6:14.12; 5. Spagna 6:29.12; 6. ITALIA (Francesco Zombi- Firenze, Adriano Seghetti-Tirrenia Todaro, Francesco Baldi-Firenze, Andrea De Coro-Firenze, Elia Salani-Cus Pavia, Michele Michelotti-Firenze, Andrea Messina-Sisport Fiat, Luca D’Altilia-Cus Pavia, Andrea Lenzi, tim-Gavirate) 6:30.11

Ore 17.15 Quattro senza (primi tre in finale)
Dominio incontrastato dell’Italia sin dalla partenza. Gli azzurri, nonostante il ritardo subito nello svolgimento del programma, non hanno perso la concentrazione, dando sfogo a tutte le energie, che gli ha permesso di chiudere davanti alla Croazia con un distacco di quasi cinque secondi.
1. ITALIA (Federico Migliaccio-Posillipo, Matteo Motta-Armida, Simone Ponti-Napoli, Rosario Agrillo- Posillipo)
7:05.58, 2. Croazia 7:08.19, 3. Gran Bretagna 7:09.16, 4. Romania 7:11.92, 5. Bulgaria 7:23.59, 6. Francia 7:29.90


ALTRE REGATE

UOMINI

Singolo pesi leggeri – i primi tre in finale C gli altri in finale D
1. Irlanda 8:08.09, 2. ITALIA (Danilo Nolli-ASC Gavirate) 8:08.44, 3. Albania 8:25.01, 4. Armenia 8:25.23, Azerbaijan (exc)

Singolo– i primi tre in finale C gli altri in finale D
1. Estonia 7:54.07, 2. Giappone 7:54.70, 3. Ucraina 7:55.09, 4. Norvegia 7:56.39, 5. Belgio 8:06.02, 6. ITALIA (Francesco Malerba-SS Murcarolo) 8:14.84

Due senza– i primi tre in finale C gli altri in finale D
1. Moldavia 7:31.33; 2. ITALIA (Stefano Correale-CC Napoli, Massimiliano Landi-SC Firenze) 7:35.87; 3. Francia 7:39.58; 4. Russia 7:46.62

Finale D Singolo
1. Sud Africa 8:44.17, 2. Argentina 8:47.71, 3. Norvegia 8:53.39, 4. Belgio 9:05.44, 5. Repubblica Slovacca 9:12.20, 6. ITALIA (Francesco Malerba-SS Murcarolo) 9:31.56

Finale C Due senza
1. Romania 8:04.08, 2. ITALIA (Stefano Correale-CC Napoli, Massimiliano Landi-SC Firenze 8:07.33, 3. Slovenia 8:17.34, 4. Brasile 8:18.43, 5. Francia 8:34.06, 6. Moldavia (dns)

Finale C Singolo pesi leggeri
1. Svezia 9:09.91, 2. Irlanda 9:09.95, 3. Argentina 9:10.32, 4. Albania 9:59.44, 5. ITALIA (Danilo Nolli-ASC Gavirate) 10:13.66, 6. Lituania (dns)


DONNE

Finale B
Quattro di coppia donne
1. Bielorussia 7:36.76, 2. ITALIA (Cristina Pozzan-ASC Gavirate, Veronica Pizzamus-CC Saturnia, Elisabetta Marconcini-SC Marconcini, Marta Novelli-Fiamme Gialle) 7:45.15


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&marketing@canottaggio.org
   
Torna indietro