Storica medaglia all'Idroscalo per il CC Roma



ROMA, 05 giugno 2017 - L'ultima medaglia nazionale junior era datata 1999: vittoria di Bruno Mascarenhas nel doppio. Diciotto anni dopo, un argento che sa d'impresa e Mascarenhas, oggi direttore tecnico del canottaggio giallorosso, che torna a festeggiare. Tutto ciò grazie a tre ragazzi che nel 1999 non erano ancora nati: Giulio Acernese, Carlo Alberto Marra e il timoniere Andrea Minelli. Il Circolo Canottieri Roma gioisce con questi tre diciassettenni terribili con al collo la medaglia di vicecampioni d'Italia ottenuta ieri, ai campionati italiani senior, junior, pesi leggeri e para-rowing tenuti sul bacino dell'Idroscalo di Milano. In una disciplina peraltro durissima, simbolo del canottaggio tricolore grazie ai trionfi dei fratelli Giuseppe e Carmine Abbagnale e al timoniere Peppiniello Di Capua, come il due con.
Una medaglia ottenuta "tra mille difficoltà", come racconta lo stesso Mascarenhas. "Sia di carattere tecnico, che per ragioni esterne al mero ambito sportivo. Abbiamo approcciato una specialità difficile anzitutto cercando uno scafo che venisse incontro alle nostre esigenze e mettendo dopo in acqua un equipaggio alla prima stagione tra gli Junior, chiamato a confrontarsi con ragazzi di 18 anni, dunque al secondo anno nella categoria, e già in azzurro". Non solo: il ginocchio malandato di Marra, gli impegni scolastici di Acernese, gli allenamenti all'alba e nel tardo pomeriggio su un due senza "appesantito".

Ciononostante, a Milano i tre alfieri giallorossi hanno messo il cuore sul carrello, offrendo subito grande pressione agli avversari. Hanno lottato per il titolo fino ai mille metri, quando, cioè, il più esperto armo dell'Elpis Genova (Gaione, Gesmundo e Ferreri), reduce da Mondiali ed Europei di categoria, ha iniziato a imporre un ritmo impossibile andando poi a vincere con il tempo di 7'24''78. A soli tre secondi (7'27''71) il Canottieri Roma, che a sua volta ha battuto il San Giorgio di Zemolin, Schintu e Pinzini.

Dunque, emozioni da vendere sul podio. E i ragazzi premiati proprio da Giuseppe Abbagnale, presidente federale e spettatore interessato per quella specialità che l'ha reso leggendario. Alla fine, non restano che i ringraziamenti: "Un grazie ai ragazzi per i loro sforzi, uno alla Federazione per lo scafo e uno a Lorenzo Guido che ci ha aiutati in tutte le piccole cose che diventano poi fondamentali. Ultimo ma non certo per importanza, un sentito grazie a Massimo Veneziano". A Milano è arrivata infatti la telefonata di congratulazioni del nuovo presidente del Circolo Canottieri Roma, orgoglioso per la prima medaglia da primo dirigente del sodalizio.

A Giulio Acernese, Carlo Alberto Marra e Andrea Minelli, ora, spetta un'altra tappa prestigiosa. Tra due settimane saranno infatti chiamati alle selezioni per la Nazionale. E quella bella medaglia d'argento non è affatto male come biglietto da visita.

Ufficio Stampa CC Roma

Speciale Campionati Italiani Senior, Junior, Pesi Leggeri e Para-Rowing - Milano

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.