Idroscalo: la presentazione delle gare Senior e Pesi Leggeri



MILANO, 02 giugno 2017 - Sarà un Campionato Italiano Senior e Pesi Leggeri altamente competitivo quello ai nastri di partenza domani all'Idroscalo di Milano, grazie alla presenza praticamente di tutti i reduci degli Europei di categoria di Racice, oltre che di gran parte degli azzurri in gara poco meno di un anno fa a Rio de Janeiro nei Giochi Olimpici. A partire dalla regata che incoronerà lo sculler principe del campionato italiano, il singolo, dove si sfideranno i due componenti del doppio campione europeo, Filippo Mondelli (Moltrasio) e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) oltre a Simone Martini (SC Padova), che in Repubblica Ceca ha rappresentato l'Italia nella specialità. Tra le donne, gara aperta tra Kiri Tontodonati (CUS Torino), bronzo in doppio a Racice, Valentina Rodini (Fiamme Gialle), sesta agli Europei nel doppio Pesi Leggeri e azzurra a Rio, e Clara Guerra (Pro Monopoli), singolista leggera agli Europei.


Nel due con, da tenere d'occhio gli equipaggi di Tevere Remo e Elpis Genova, entrambi con a bordo due reduci dell'otto di Racice, Jacopo Mancini da una parte e Cesare Gabbia dall'altra. Combattuta la finale del due senza: i campioni d'Europa della specialità Giuseppe Vicino e Matteo Lodo (Fiamme Gialle), bronzi olimpici nel quattro senza, lotteranno per il titolo contro le Fiamme Oro di Marco Di Costanzo, che a Racice ha vinto il titolo continentale in quattro senza e che a Rio giunse terzo nella medesima specialità, e Livio La Padula, azzurro a Rio 2016 nel quattro senza pielle, il CC Aniene di Leonardo Pietra Caprina e l'Elpis Genova di Davide Mumolo, entrambi sull'ammiraglia azzurra agli Europei. Tra le donne, torna in gara l'equipaggio delle sorelle Lo Bue, Giorgia e Serena (SC Palermo), contro il CC Aniene di Ludovica Serafini, quarta agli Europei in due senza, il Gavirate di Ilaria Broggini e Veronica Calabrese, quarte in quattro senza a Racice, e la SC Lario di Caterina Di Fonzo, compagna di Broggini e Calabrese agli Europei.


Nel doppio maschile scende in acqua Stefano Oppo (Carabinieri), bronzo in doppio Pesi Leggeri all'Europeo e a Rio membro del quattro senza pielle, con Marcello Miani, azzurro ai Giochi di Rio nel doppio pielle; da seguire anche la Tevere Remo con Mancini, l'Elpis Genova con Mumolo e la SC Padova con Martini. Il doppio femminile vede in gara ancora Serafini con il CC Aniene, contro l’equipaggio della SC Padova di Stefania Gobbi, bronzo con Kiri Tontodonati agli Europei, e la rientrante Alessandra Patelli, membro del due senza azzurro ai Giochi di Rio 2016. Il quattro con vede in acqua la Marina Militare del bronzo olimpico in due senza e campione europeo del quattro senza Giovanni Abagnale, mentre il CC Aniene schiera ancora Pietra Caprina. Nel quattro senza la riserva olimpica e membro dell’otto azzurro di Racice Luca Parlato guida la Marina Militare, mentre nella medesima specialità tra le donne la SC Lario porta in acqua Aisha Rocek e Caterina Di Fonzo, ovvero metà del quattro senza degli Europei, e Giorgia Pelacchi, a Racice quarta in due senza con Serafini. Nel quattro di coppia da seguire le Fiamme Gialle con a bordo tre quarti dell’armo bronzo europeo una settimana fa – Romano Battisti, Emanuele Fiume, Giacomo Gentili – più Francesco Fossi, quarto a Rio 2016 in doppio con Battisti stesso.


Tra i loro avversari la SC Lario di Andrea Panizza, il quarto membro del quadruplo medagliato a Racice. Nel quattro di coppia femminile, probabile sfida a due tra la SC Padova di Gobbi e Patelli e la SC Lario di Pelacchi e Rocek. Nell’otto, tutti contro le Fiamme Gialle dei già citati Lodo, Vicino e Rambaldi assieme tra gli altri a Mario Paonessa, azzurro della specialità a Rio e Racice, Simone Venier, anch’egli sull’ammiraglia olimpica 2016, Domenico Montrone, fresco campione d’Europa in quattro senza nonché bronzo olimpico, e Paolo Perino, capovoga dell’otto azzurro agli ultimi Europei. Nell’ammiraglia femminile invece lotta a tre tra Moltrasio, SC Corgeno e Olona 1894. Capitolo Pesi Leggeri che si apre con il singolo, dove per le Fiamme Oro è presente Andrea Micheletti, titolare della specialità agli Europei e sul doppio pielle a Rio. Nelle donne bella lotta tra la già citata Clara Guerra e Federica Cesarini (Gavirate), azzurra del doppio pielle a Racice. Nel due senza Pesi Leggeri Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare (RYC Savoia), bronzo della specialità agli Europei, sfidano il CC Saturnia di Piero Sfiligoi, vicecampione continentale in quattro senza pielle. La medesima specialità al femminile regalerà il titolo a una tra Rowing Club Genovese, Esperia Torino e SC Cerea.


Nel doppio, fari sulle Fiamme Oro di Martino Goretti, azzurro a Rio nel quattro senza pielle e a Racice secondo in barca con Sfiligoi, e Pietro Willy Ruta, anch’egli azzurro a Rio nel quattro senza leggero e in Repubblica Ceca terzo sul doppio Pesi Leggeri. Il doppio femminile invece ha nelle Fiamme Gialle della già citata Rodini, titolare della specialità in Brasile, l’armo da battere. Grande competizione nel quattro senza: il CC Saturnia schiera Sfiligoi, la Marina Militare il capovoga della barca azzurra degli Europei Catello Amarante, i Carabinieri il già citato Oppo, la riserva olimpica pielle Giorgio Tuccinardi e l’argento europeo della specialità Matteo Pinca. Il quattro di coppia ha tra le concorrenti le Fiamme Oro di Goretti e Ruta l’equipaggio da battere, con l’equivalente al femminile rappresentato dalla SC Palermo delle sorelle Lo Bue. Infine, nell’otto, il campione d’Italia salterà fuori tra Esperia Torino, Rowing Club Genovese, CUS Pavia e SC Varese.

Speciale Campionati Italiani Senior, Junior, Pesi Leggeri e Para-Rowing - Milano

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.